Eccoci con un nuovo argomento proposto da ElaMedia, un'Agenzia che si occupa di realizzare siti web e di Consulenza su Marketing. Il nostro sito vi svelerà tutti i segreti di internet spiegando di che cos’è il copywriting SEO, fornendo una pratica guida alle estensioni SEO su Chrome e persino un approfondimento dedicato ai tool Semrush vs SeoZoom a confronto. Ma oggi di cosa parleremo?

Menu di navigazione dell'articolo

Dopo aver ampiamente dato tutte le informazioni su come scrivere articoli online e fare storytelling, oggi, parleremo di Brand Mention. In una strategia di marketing sono presenti molti obiettivi, che ci portano all’utilizzo di tantissimi strumenti diversi. Se stiamo lavorando soprattutto sul piano dell’influencer marketing o della branding position e vogliamo misurare il successo di una campagna, abbiamo bisogno di capire quante persone hanno citato il nostro nome. Per questo si parla di Brand Mention, cioè di scoprire chi e come siamo stati menzionati su pagine web e social. In merito a questo... se vuoi dei consigli su come fare pubblicità su Instagram, non esitare a scriverci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per una consulenza gratuita.

Il lavoro da fare è molto perché bisogna anche capire quali sono gli aspetti rilevanti di una menzione. Dobbiamo capire se le citazioni sono di qualità o mediocri, se chi ci sta citando è autorevole o di cattiva reputazione.

Per tutto questo abbiamo bisogno di strumenti e linee guida per capire meglio chi ci ha menzionato.

Qual è l’obiettivo della Brand mention?

In primo luogo lo scopo è quello di crescita della reputazione del nostro brand, in modo che venga riconosciuto chiaramente e nel minor tempo possibile (di fatto questo aiuta molto se abbiamo appena realizzato un sito ecommerce e non ci conosce ancora nessuno). Naturalmente deve riconducibile ad aspetti positivi del nostro business, al contrario, l’essere menzionati nelle pagine web sarebbe deleterio per la nostra azienda.

Tutto ciò non deve essere improvvisato, il “vediamo chi scrive di noi e accodiamoci ringraziando ed intervenendo” non funzionerà a lungo e soprattutto non è l’unico modo per intender la brand mention.

Inserire tutto questo in una strategia precisa, scegliendo gli influencer che citeranno il brand, creando attività ad hoc e analizzare tutto al meglio è una di quelle buone pratiche che può farci fare il salto di qualità.

Gli strumenti per scoprire le menzioni

Uno dei passi principali è sapere dove siamo stati menzionati. Essere sempre aggiornati su cosa dicono le persone di noi sui propri siti web è fondamentale. Se stai attuando una strategia ponderata, che prevede anche l’utilizzo di influencer, alcune menzioni sai benissimo dove verranno fatte, ma altre le scoprirai solo attraverso gli strumenti giusti.

  • Google Trends
  • Google Alert: Come sempre la casa di Mountain View ci viene in aiuto con uno strumento semplice ed efficace. Funziona a dover però per le pagine web ed i blog, mentre deficita con i social;
  • Hootsuite: è uno strumento fantastico, che fa molte altre cose. Ma, soprattutto per twitter, è il leader assoluto per le menzioni. Possiamo creare dei flussi in base a profili od Hashtag e tenere tutto sotto controllo facilmente;
  • Mention: per un lavoro completo è consigliata la versione a pagamento, in ogni caso si tratta di una soluzione completa per osservare sia pagine web che social. È veramente completo ma il prezzo è alto, diciamo che il suo utilizzo è giustificato in lavori con budget medio-alti;
  • Brand Monitoring Tool: si tratta di un servizio all’interno di Semrush. Una volta avviato un progetto sulla piattaforma possiamo inserire tutta una serie di parametri per avere in pochi secondi una lista di tutti i siti che parlano di noi. Possiamo decidere le fonti delle menzioni (news, siti web, blog), il sentiment ed i backlink. Dandogli anche una data di inizio e fine possiamo monitorare al meglio una campagna marketing attiva per un determinato periodo di tempo.

Non dimenticarti che se hai bisogno di un Consulente SEO a Roma e provincia, puoi tranquillamente contattare noi al numero gratuito 800 117 270.

Il Brand mention figlio del Brand awareness

Come detto e spiegato precedentemente l’obiettivo principale che ci poniamo quando parliamo di Brand mention è quello di far conosconere ad un pubblico più o meno eterogeneo un brand, una marca, al fine di inculcare nelle menti di chi ascolta e/o vede tratti positivi che poi influiscono in modo decisivo sull’eventuale acquisto del prodotto. Questo è il Brand awareness ovvero quel meccanismo che fa leva sul Brand mention in termini pubblicitari e quindi economici.

Un passaggio fondamentale per chiunque lavori in questo settore è l’ovvia presenza di collegamenti ipertestuali in tutto il web che ci permettono di lavorare su quello che è il posizionamento (Per avere una visione più ampia e completa di questo argomento ti consigliamo anche la lettura della nostra guida su come aumentare il PageRank.)

A proposito di posizionamento: Per migliorare la visibilità e l'autorità di un sito web, sono estremamente utili in ottica SEO, le citazioni e le menzioni, anche dette brand mention. Infatti, Quando un marchio, un'azienda o un portale web viene menzionato su altri siti, viene riconosciuto dagli algoritmi dei Motori di ricerca come un segnale di autorevolezza e popolarità. Ciò influisce positivamente sul posizionamento del sito nei risultati di ricerca.

Operazioni di questo genere sono molto complesse e non possono essere buttate a ‘casaccio’ qui e li. Bisogna infatti considerare quella che è l’anchor text, ovvero la parola chiave che poi viene inesorabilmente ricercata in un qualsiasi motore di ricerca. Più è ‘precisa’ la parola chiave e più sono le possibilità di avere riscontri positivi. A questo proposito, hai già letto la nostra guida su come utilizzare lo strumento delle parole chiave?

Altri fattori determinanti nel backlink in ingresso sono gli argomenti che vengono trattati, l’anzianità, l’evoluzione nel tempo e ovviamente la storia.

Ci prendiamo una piccola pausa dall’articolo solo per dirti che se hai bisogno del servizio di Copywriting o di un grafico che realizzi i tuoi biglietti da visita, non esitare a contattarci per un preventivo gratuito al numero verdi che trovi qui sulla destra.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Se trovi interessante questo articolo, ti suggeriamo di consultare anche quello su Postpickr, sperando che anch'esso risvegli la tua curiosità.

Lo strumento social

Con lo sviluppo delle comunicazioni via etere derivanti dalle connessioni internet le menzioni sui social sono divenute in brevissimo tempo le principali fonti di collegamento in tutto il mondo. Allo stesso tempo il diffondere a macchia d’olio potrebbe essere anche un’arma a doppio taglio: nel caso in cui ci si ritrovi dinanzi ad un commento negativo il pensiero di molti potrebbe essere inesorabilmente compromesso.
Per osservare i social gli strumenti a disposizione sono molteplici ed esistono particolari algoritmi interni che servono a ‘filtrare’ la provenienza dei commenti stessi.

Da non dimenticare che oltre alle citazioni esistono i cosiddetti hashtag che come ben saprete si applicano anteponendo il cancelletto al nome che ci interessa. Anche in questo caso la funzione social è devastante e la viralità di un evento può tranquillamente raggiungere anche la parte più remota del mondo in pochissimi secondi.

Se stai trovando interessante questo articolo ti consigliamo altri approfondimenti di ElaMedia Group, che vi  sveleranno tutti i segreti di internet spiegandovi come usare Noidex e il file robots.txt;  la tutto quello che c’è da sapere sui backlink, fornendo una pratica guida sulla seo brand aziendale e persino un approfondimento dedicato all’ottimizzazione seo per YouTube. Potete salvarli e metterli da parte per leggerli più tardi!

Se in questo momento hai la necessità di realizzare una landing page per le tue attività di web marketing, sappi che possiamo aiutarti: contattaci al numero verde che trovi qui sulla destra.

Il pinalert

Si dice che la curiosità sia donna ma oggettivamente non esiste stereotipo e/o detto quantomai discutibile. Tutti noi, infatti, se direttamente invischiati nella sponsorizzazione di un brand saremo curiosi di sapere cosa la gente pensa a riguardo. E a tal proposito viene in nostro aiuto Pinalert ovvero un tool capace di avvisarci quando qualcuno parla di ‘noi’: oltre al semplice visualizzare, quindi, è possibile interagire in prima persona nella conversazione.

Alcuni consigli

Come detto sopra, analizzare le menzioni o valorizzare il nostro brand senza un’idea precisa è un grande spreco di risorse e di energie. Creare una campagna ad hoc, anche per breve tempo, e con molta attenzione agli strumenti da utilizzare è requisito fondamentale.

Se, ad esempio, decidiamo di affidarci agli influencer per fare branding dovremo utilizzare tutti le precauzioni del caso per non incappare in “truffe” o menzioni che non portano nessun giovamento. Affidiamoci solo a personaggi di cui conosciamo bene il pubblico, verificando se non ci troviamo di fronte a numeri gonfiati o non veritieri. A volte è meglio un influencer con meno seguaci, ma che ha un buon coinvolgimento con i suoi follower, che influencer da centinaia di migliaia di persone non in target.

Una cosa molto importante quando si deve scrivere per il web è l'originalità dei contenuti che si può verificare con un tool, perciò abbiamo creato questa guida all'utilizzo di Copyscape e se hai bisogno di maggiori informazioni per scrivere un guest post con le anchor text adatte? Non esitare a contattare ElaMedia Group!

Se ti è piaciuto questo articolo, cambia argomento e leggi anche i nostri approfondimenti su Tag Title, ALT delle immagini e Tag Header

Ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento sulle mappe concettuali. Siamo sicuri che potrà aiutarti ad organizzare al meglio le tue azioni SEO e Web Marketing.

Come faccio a valorizzare il mio Brand tramite delle azioni di Web Marketing?

Valorizzare il tuo Brand tramite azioni di web marketing richiede una strategia ben pianificata che coinvolga diversi canali e tecniche. L'obiettivo è costruire e mantenere una presenza online forte che rifletta i valori e l'identità del tuo brand, migliorando al contempo la visibilità e l'engagement con il tuo target di riferimento. Ecco alcuni passaggi chiave per valorizzare il tuo brand attraverso il web marketing:

1. Definire chiaramente il Brand Identity

Prima di tutto, è fondamentale avere una chiara comprensione di cosa rappresenta il tuo brand, quali valori vuoi trasmettere, chi è il tuo pubblico di riferimento e cosa ti differenzia dalla concorrenza. Questo aiuterà a creare messaggi coerenti su tutti i canali.

2. Ottimizzare il Sito Web

Il tuo sito web è spesso il primo punto di contatto tra il tuo brand e i potenziali clienti. Assicurati che sia visivamente accattivante, facile da navigare e ottimizzato per i motori di ricerca (SEO). Il contenuto deve riflettere la tua identità di brand e includere Parole chiave rilevanti per il tuo settore.

3. Content Marketing

Crea e distribuisci contenuti di valore che rispondano alle esigenze e agli interessi del tuo pubblico. Blog, video, ebook, infografiche, studi di caso e newsletter possono aiutare a stabilire la tua autorità nel settore e aumentare la fiducia nel tuo brand.

4. Social Media Marketing

Scegli i canali social più adatti al tuo pubblico di riferimento e sviluppa una strategia per interagire con i tuoi follower. La coerenza nel tono della comunicazione e nella frequenza dei post è cruciale. Utilizza questi canali per condividere i tuoi contenuti, promuovere prodotti/servizi, e ascoltare e interagire con la tua community.

5. eMail Marketing

L'email marketing rimane uno degli strumenti più efficaci per raggiungere direttamente il tuo pubblico. Personalizza le tue comunicazioni basandoti sui dati e sul comportamento degli utenti per aumentare l'engagement e fidelizzare i clienti.

6. Pubblicità Online

Investi in pubblicità online per aumentare la visibilità del tuo brand. Google ADS, pubblicità sui social media e retargeting sono modi efficaci per raggiungere un pubblico mirato e guidare traffico qualificato al tuo sito web.

7. SEO e SEM

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e il marketing dei motori di ricerca (SEM) sono fondamentali per aumentare la visibilità online del tuo brand. Concentrati su una strategia SEO a lungo termine per migliorare il ranking organico e considera il SEM per risultati più immediati.

8. Analisi e Ottimizzazione

Utilizza strumenti di analisi per monitorare le prestazioni delle tue campagne di web marketing e comprendere il comportamento degli utenti sul tuo sito. Questi dati ti permetteranno di ottimizzare continuamente le tue strategie per migliorare i risultati.

9. Costruire una Community

Focalizzati sulla costruzione di una community intorno al tuo brand. Incoraggia la partecipazione attiva dei clienti attraverso recensioni, testimonianze, e user-generated content per aumentare l'autenticità e la fiducia nel tuo brand.

10. Partnership e Collaborazioni

Collabora con influencer, Blogger e altre aziende che condividono valori simili. Questo può aiutare a raggiungere nuovi pubblici e aggiungere valore al tuo brand.

Implementare una strategia di web marketing efficace richiede tempo, dedizione e una costante attenzione ai cambiamenti nel comportamento dei consumatori e nelle tecnologie. Tuttavia, seguendo questi passaggi, puoi migliorare significativamente la visibilità e la percezione del tuo brand online.

Ricorda che se, oltre al posizionamento, ci occupiamo anche di gestione social: puoi contattarci al numero 800 117 270.

Menzioni e citazioni per la SEO: di cosa si parla?

Ormai, non possiamo certo, nascondercelo tutto il mondo gira intorno ad internet e giorno dopo giorno ci riscopriamo sempre più dipendenti di un mondo virtuale che ha sulle nostre vite un impatto nettamente superiore rispetto a quello reale. E in questa verità, seppur paradossale, si sono affacciate numerose figure professionali che stanno dando un peso specifico a livello sociale: tra le tante, in questo momento, spicca il cosiddetto esperto SEO (acronimo che sta per Search Engine Optimization). Ma cosa è questo esperto SEO? Di cosa si occupa?

Con questo termine, in genere, si indica quella figura professionale (che però va ricordato non necessita di uno studio/corso professionale per l’abilitazione alla professione) che cerca mediante l’utilizzo di infinite variabili di cercare la soluzione migliore per permettere ad un sito internet di balzare in testa nel cosiddetto mondo dei motori di ricerca. Spieghiamoci meglio: se digitiamo una parola, per esempio su Google, e clicchiamo il tasto di ricerca ci spunteranno una serie di collegamenti con conseguenti reindirizzamenti in altrettanti siti internet. Come è normale che sia quelli più cliccati stanno all’apice della classifica e allora, tornando alla figura dell’esperto SEO, lui cerca di capire cosa fare per essere in cima e non in fondo alla classifica stessa.

A proposito di SEO: Per migliorare la visibilità e l'autorità di un sito web, sono estremamente utili in ottica SEO, le citazioni e le menzioni, anche dette brand mention. Infatti, Quando un marchio, un'azienda o un sito web viene menzionato su altri siti, viene riconosciuto dagli algoritmi dei motori di ricerca come un segnale di autorevolezza e popolarità. Ciò influisce positivamente sul posizionamento del sito nei risultati di ricerca.

Di variabili, più o meno determinanti, ce ne sono veramente una sfilza.

Cosa sono le citazioni

Nel mondo complicato e variopinto di internet quando si parla di citazioni, così come nella vita quotidiana, si fa riferimento ad un qualcosa di esterno rispetto al discorso originale nel tentativo di dare più ‘enfasi’, maggiore precisione o ulteriori informazioni rispetto al contesto principale.
Molti sul web hanno l’insano vizio di associare una menzione/citazione ad collegamento ipertestuale: quante volte infatti vi sarà capitato di vedere il nome di un brand o di un soggetto importante con la possibilità di esser reindirizzati in un’altra pagina? Se si vogliono ottenere ulteriori visualizzazioni all’interno del proprio sito (o anche esterno che sia chiaro) sbagliata come tattica non è: di contro però va sfatato il mito secondo il quale se decidessimo di optare per più citazioni con annessi backlink otterremo una posizione di classifica più alta rispetto a quella iniziale.

In pochi, infatti, sanno non che non vi sono corrispondenze nell’ambito della classificazione se si utilizzano diversi collegamenti ipertestuali: determinante invece se la nostra citazione di spicco rimane fine a se stessa è che il backlink riguardi qualche altra parola magari di meno spicco.

Un esempio? Se all’interno di un articolo io cito Wikipedia viene effettuato un elaborato Algoritmo che rende il nostro sito più esauriente rispetto a tanti altri cosa che invece non accade se associo Wikipedia al reindirizzamento alla sua pagina principale.

Se questo articolo sta catturando la tua attenzione, allora ti consigliamo di mettere da parte anche questo sul "noindex". Aprilo subito in un nuovo Tab del browser per non dimenticarne.

Citazioni e URL

Altra tipologia di citazione, oltre a quella ovvia di citare brand oppure nomi di spicco della società in generale, è quella di usufruire delle cosiddette citazioni URL.
Molti di voi d’impeto diranno che non vi sono differenze tra backlink e URL ma non tutti colgono subito la differenza: il secondo infatti, a differenza del primo, può non fungere da reindirizzamento verso altre pagine ipso facto non vi sarebbero declassazioni nella famigerata classifica dei motori di ricerca.
I siti più autorevoli, che ovviamente affidano il proprio mondo virtuale ad esperti del settore, preferiscono optare per questa soluzioni per evitare come detto di perdere posizioni di classifica o di subire delle personalizzazioni direttamente dal motore di ricerca stesso.

Se stai trovando interessante questo articolo ti consigliamo altri approfondimenti di ElaMedia Group, che vi svelerà tutto sulla Link Building e sull’ottimizzazione dei siti spiegandovi come registrarsi sulle migliori directory italiane; parlandovi di tutto quello che dovete sapere sulla broken link building, fornendo una pratica guida sulla struttura a silos o seo siloing e persino un approfondimento dedicato a come fare l’audit di un sito! Potete salvarli e metterli da parte per leggerli più tardi!

Provate a cliccare. Ottenere un reindirizzamento? Ovviamente no ma allo stesso tempo (in questo caso in modo elementare) se qualcuno sta cercando un reindirizzamento per info sul mondo della musica lo ha dinanzi a sé. E noi, nel frattempo, non perdiamo posizioni se ci cercate su Google…

Le citazioni possono essere delle tipologie più disparate e, una molto utile, è la mention building, chiamata anche citation building. Questa è una strategia di ottimizzazione di carattere off-site, appartenente alla Semantica SEO, che è realizzata principalmente con menzioni della chiave di brand sulle pagine di altri web-site esterni. Ma come funziona questa tipologia di citazione? Se si pensa alle Campagne di link building, il funzionamento non è molto diverso da quello della mention, solo che quest’ultima non consiste nell’inserire citazioni del brand negli articoli legati a temi specifici. I contenuti della mention sono per lo più caratterizzati da keywords e da co-occorrenze. Spesso si finisce con il chiedere, ai siti esterni selezionati, che le citazioni del brand che si vuole sponsorizzare all’interno del contenuto, siano aggiunte. Di grande importanza è che, le pagine dove far apparire la citazione, devono essere effettivamente pertinenti sul tema ma anche autorevoli e rilevanti per gli utenti destinatari, nel caso opposto invece, l’effetto ottenuto sarebbe pari a zero e, il conseguente spam citation non serve assolutamente a nulla. La citazione, oltre che di tipo building, può essere o naturale o artificiale: nel primo caso se l’inserimento del brand avviene senza un particolare, ne consegue che si può suggerire a un sito di inserire un’informazione mancante oppure un dato statistico che chiude il contenuto, facendo riferimento al brand indicato.

Nel secondo caso, la decisione è più aperta e spontanea. Da ricordare è che, anche se artificiale, la mention building risulta comunque più efficiente e meno rischiosa della costruzione artificiale di link, a causa del fatto che risulta più difficile, per il motore di ricerca, riconoscere determinati algoritmi. Le menzioni artificiali hanno inoltre due punti di arrivo, che corrispondono nelle citazioni positive e non. Le prime, è evidente, migliorano la reputazione online del sito web a cui si fa riferimento, mentre le citazioni negative, demonizzano la reputazione online del sito web citato. Le citazioni negative sono per lo più utilizzati dalla SEO negativa, termine impiegato per indicare un insieme di tecniche predisposte al fine di danneggiare un sito web nel posizionamento sui motori di ricerca. Queste tecniche sono realizzate in maniera estrema, per essere facilmente individuabili, scoperte e punite dal search engine, comportando un’inevitabile deposizionamento del sito sulle rispettive serp. Purtroppo le possibilità per difendersi non sono molte ma, il serach engine google ha pensato a dei webmaster e ad un tool gratuito per rinnegare i backlinks negativi. Nel mondo dei grafici e degli informatici, questi piccoli accorgimenti possono fare la differenza, per una migliore sponsorizzazione del proprio prodotto e per una buona difesa dagli attacchi della concorrenza.

Una cosa molto importante quando si deve scrivere per il web è l'originalità dei contenuti che si può verificare con un tool, perciò abbiamo creato questa guida all'utilizzo di Copyscape e se hai bisogno di maggiori informazioni per scrivere un guest post con le anchor text adatte? Non esitare a contattare ElaMedia Group!

FAQ

Che cosa sono le menzioni e le citazioni per la SEO?

Le menzioni e le citazioni per la SEO sono riferimenti online a un'azienda, un marchio, un prodotto o una persona che appaiono su siti web diversi, ma non necessariamente accompagnate da un link diretto. Le menzioni sono spesso associate a un nome o un termine chiave e possono influenzare il posizionamento nei motori di ricerca. Le citazioni, d'altra parte, includono informazioni dettagliate come l'indirizzo, il numero di telefono o altre informazioni di contatto. Entrambe sono importanti per migliorare la visibilità e l'autorevolezza online.

Qual è l'importanza delle menzioni e delle citazioni nella strategia di SEO?

Le menzioni e le citazioni giocano un ruolo cruciale nella strategia di SEO perché indicano a Google e ad altri motori di ricerca la popolarità e l'autorevolezza di un marchio o un'azienda. Se un sito web riceve menzioni da fonti affidabili e autorevoli, può migliorare la sua reputazione online e aumentare la fiducia degli utenti e dei motori di ricerca. Inoltre, le citazioni locali possono essere fondamentali per le aziende che vogliono migliorare la loro visibilità nelle ricerche locali. Sfruttare le menzioni e le citazioni può portare a un miglioramento del posizionamento nei risultati di ricerca, aumentare il traffico organico e generare nuove opportunità di business.

Come ottenere menzioni e citazioni per migliorare la SEO?

Per ottenere menzioni e citazioni per migliorare la SEO, è essenziale lavorare sulla costruzione di relazioni online e offline con influencer, giornalisti, blogger e altre figure autorevoli nel settore. Creare contenuti di qualità e condivisibili che possano attirare l'attenzione e il riconoscimento di queste fonti può essere un ottimo punto di partenza. Inoltre, partecipare attivamente a eventi, conferenze e workshop può contribuire a incrementare la visibilità del marchio e aumentare le possibilità di ricevere menzioni. Infine, assicurarsi di avere informazioni precise e coerenti su tutte le piattaforme online, soprattutto nei servizi di mappatura e recensioni locali, può favorire l'ottenimento di citazioni locali e migliorare la visibilità nei risultati di ricerca geografici.

Tieni presente che oltre all'aiuto che possiamo offrirti nel digitale, la nostra Agenzia può occuparsi anche di Realizzazione loghi o realizzazione di Brochure. Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul nomadismo digitale leggi il nostro approfondimento dedicato.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).