Eccoci nuovamente tornati con un nuovo post  firmato ElaMedia, Società attiva su internet da più di 15 anni nella Realizzazione di siti web (anche ecommerce) e nell’Audit SEO a Roma.

Menu di navigazione dell'articolo

Nel complesso e dinamico mondo del SEO (Search Engine Optimization), il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca è determinato da una serie di fattori, tra cui la qualità e la quantità dei backlink. Uno dei metodi più efficaci, ma spesso trascurato, per l'acquisizione di backlink di alta qualità è la strategia del Broken Link building.

Sebbene la menzione di "Broken Link Building" possa sembrare un po' criptica per i neofiti, si tratta di un approccio estremamente strategico, potente e etico per migliorare il profilo di backlink del tuo sito. Questa tecnica si basa sulla ricerca e la sostituzione di link interrotti o non funzionanti su altri siti web con un link verso il tuo contenuto rilevante e funzionante.

Attraverso il Broken Link Building, non solo fornisci un servizio prezioso ai gestori del portale web correggendo i loro link interrotti, ma ottieni anche un'opportunità per aumentare la visibilità del tuo sito e migliorare il suo posizionamento nei Motori di ricerca. Nel seguente articolo, ci addentreremo nel dettaglio di questa strategia, esplorando i suoi benefici, come individuare efficacemente i link interrotti, e come approcciare i gestori dei siti per suggerire il tuo link come sostituto. Che tu sia un esperto di SEO o un principiante desideroso di apprendere, questa guida al Broken Link Building ti fornirà gli strumenti necessari per portare la tua strategia di link building al livello successivo.

Trovare i competitor organici del mio progetto web

Esistono molti strumenti SEO che possono aiutarti a identificare i tuoi competitor organici, ossia i siti che competono con il tuo per le stesse Parole chiave.

Ecco alcuni degli strumenti più popolari

Semrush

Questo strumento offre un'ampia gamma di funzionalità, tra cui la capacità di identificare i tuoi competitor organici. Nella sezione "Organic Research", puoi inserire l'URL del tuo sito e SEMrush mostrerà una lista di potenziali competitor basati su parole chiave comuni.

Ahrefs

Ahrefs è una delle piattaforme più rinomate e potenti nel panorama degli strumenti SEO, apprezzata sia dai professionisti del marketing digitale che dagli specialisti SEO per la sua vasta gamma di funzionalità orientate all'analisi e all'ottimizzazione della visibilità online. Tra le numerose funzioni offerte da Ahrefs, spicca lo strumento denominato "Competing Domains". Questa particolare funzionalità è stata concepita per fornire agli utenti una visione dettagliata e comprensiva dei loro diretti concorrenti nel mondo digitale, basandosi su un criterio specifico: il numero di parole chiave in comune.

Per accedere a questa preziosa risorsa, gli utenti devono navigare all'interno della sezione "Organic search" presente nel "Site Explorer" di Ahrefs. Il "Site Explorer" è uno degli strumenti fondamentali di Ahrefs, progettato per offrire un'analisi approfondita della performance di un sito web nei motori di ricerca, attraverso una vasta gamma di metriche e dati, tra cui backlinks, traffico organico, e le menzionate parole chiave in comune con altri siti.

L'utilizzo dello strumento "Competing Domains" è particolarmente vantaggioso per gli specialisti SEO e i marketer digitali che desiderano avere una comprensione chiara di come il loro sito si posizioni rispetto ai concorrenti diretti. Identificando quali domini condividono un elevato numero di parole chiave con il proprio sito, è possibile ottenere una panoramica dei concorrenti più rilevanti nel proprio settore o nicchia di mercato. Questa informazione è cruciale per sviluppare strategie di contenuto mirate, ottimizzare le parole chiave esistenti e scoprire nuove opportunità di ranking.

Inoltre, "Competing Domains" offre la possibilità di analizzare le strategie SEO dei concorrenti, consentendo agli utenti di identificare quali parole chiave stanno portando traffico ai loro siti e, di conseguenza, quali argomenti potrebbero essere interessanti per attrarre audience simili. Ciò permette di affinare le proprie strategie di contenuto e SEO con un approccio basato sui dati, aumentando le possibilità di migliorare il proprio posizionamento nei risultati di ricerca.

La funzione "Competing Domains" si integra perfettamente con altre funzionalità di Ahrefs, permettendo agli utenti di eseguire un'analisi SEO completa e multifacettata. Ad esempio, combinando i dati ottenuti con lo strumento "Keywords Explorer", gli utenti possono scoprire nuove parole chiave rilevanti e meno competitive per espandere la loro visibilità online. Analogamente, l'utilizzo del "Content Explorer" può aiutare a generare idee per contenuti che rispondano alle esigenze e agli interessi del proprio target di riferimento, basandosi sulle tematiche di successo tra i concorrenti.

In conclusione, "Competing Domains" di Ahrefs rappresenta una risorsa inestimabile per chiunque sia impegnato nel difficile compito di ottimizzare la presenza online di un sito web. Offrendo insights preziosi sui concorrenti e sulle strategie da adottare per emergere nel saturato mondo digitale, questo strumento si conferma come un alleato fondamentale per chi aspira a raggiungere e mantenere una posizione di leadership nei risultati dei motori di ricerca.

Moz Pro

Nella sua suite di strumenti, Moz offre "Link Explorer" e "Keyword Explorer", che possono aiutarti a scoprire i tuoi competitor organici basandosi sul profilo dei backlink e sulle parole chiave.

SpyFu

Questo strumento è specializzato nell'analisi dei competitor. Puoi inserire l'URL del tuo sito e SpyFu mostrerà una lista di possibili competitor basati su parole chiave SEO comuni.

SERanking

Offre un'opportunità di fare un'analisi dei competitor per le parole chiave e i siti web. Questo strumento fornisce un elenco di domini che competono con il tuo per le stesse parole chiave nei risultati di ricerca.

SEO Zoom 

E' uno strumento italiano di analisi SEO molto potente e completo che può aiutarti a identificare i tuoi competitor organici in vari modi. Ecco i passaggi principali su come utilizzare SEOZoom per scoprire i tuoi competitor:

  • Analisi del Dominio: Inizia inserendo l'URL del tuo sito web nella casella di ricerca "Analisi del Dominio". SEOZoom analizzerà il tuo sito e fornirà una serie di informazioni, tra cui la visibilità del tuo sito, le parole chiave per cui stai posizionando, i tuoi backlink e altro ancora.
  • Analisi dei Competitor: Nella stessa sezione "Analisi del Dominio", troverai una scheda chiamata "Competitor". Cliccando su questa scheda, SEOZoom mostrerà una lista di possibili competitor organici basati sulle parole chiave per cui stai posizionando. Questa lista è ordinata per "Affinità", che è una misura di quante parole chiave condividi con ogni competitor.
  • Analisi delle Parole Chiave: Puoi anche cercare una specifica parola chiave nella casella di ricerca "Analisi delle Parole Chiave". SEOZoom mostrerà una lista di siti web che stanno posizionando per quella parola chiave, che può aiutarti a identificare ulteriori competitor.
  • Dashboard: Nella tua dashboard, puoi impostare i tuoi competitor e monitorare la loro performance nel tempo. Questo può aiutarti a capire come i tuoi competitor stanno cambiando le loro strategie SEO e come questo sta influenzando il tuo posizionamento.

Se lo ritieni opportuno, potrai contattare gratuitamente uno dei nostri Consulenti Web Marketing al numero verde 800 119 270. Ti risponderanno degli esperti in pubbliche relazioni digitali.

Trovare i 404 di un dominio della nostra nicchia

Una volta individuati i miei competitor avrò bisogno di sapere se il loro dominio mostra a Google dei 404 oppure no. Per individuare i link 404, ovvero i link interrotti o non funzionanti, su un dominio specifico, esistono diversi strumenti SEO che possono aiutarti. Di seguito elenco alcuni dei più efficaci e popolari:

Screaming Frog SEO Spider

Questo è uno degli strumenti più utilizzati per l'analisi on-site di un sito web. Puoi utilizzarlo per trovare i link interrotti su un sito web, seguendo semplicemente il processo di scansione del sito e filtrando per codice di stato HTTP 404.

Ahrefs

E' un altro potente strumento SEO che offre una funzione chiamata "Site Explorer", la quale può essere utilizzata per trovare link rotti. Dopo aver inserito l'URL del sito che desideri esaminare, vai alla scheda "Pages" e seleziona "Best by links" e infine "404 not found".

SEMrush

E' uno strumento SEO completo che offre un "Site Audit Tool". Questo strumento esamina il sito web e segnala i problemi trovati, tra cui i link interrotti.

Check My Links

Questa è un'estensione di Chrome che controlla tutti i link su una determinata pagina web per verificare se sono funzionanti o meno. È utile per la ricerca di link rotti su pagine con molti link.

Xenu's Link Sleuth

E' un software gratuito per il crawling di siti web che è stato utilizzato per anni dagli specialisti SEO e dai webmaster per trovare i link rotti su un sito web. Il software è piuttosto datato, ma rimane uno strumento semplice e efficace per le sue funzionalità. Sebbene Xenu's Link Sleuth non abbia tutte le funzionalità avanzate di strumenti più moderni come Screaming Frog o Ahrefs, è ancora un'opzione solida per le esigenze di base di crawling, in particolare per i webmaster o gli specialisti SEO con budget limitati che hanno bisogno di trovare e correggere i link rotti.

Ecco come funziona Xenu's Link Sleuth:

  • Crawling del Sito: Inserisci l'URL del tuo sito web e Xenu's Link Sleuth inizierà a esaminare tutte le pagine del tuo sito, seguendo ogni link per vedere dove porta.
  • Rilevamento dei Link Rotti: Durante il crawling, Xenu's Link Sleuth verifica ogni link per vedere se è funzionante. Se un link porta a una pagina che non esiste più (errore 404) o se c'è qualche altro problema, il software lo segna come link rotto.
  • Rapporto: Alla fine del crawling, Xenu's Link Sleuth fornisce un rapporto che elenca tutti i link rotti che ha trovato. Il rapporto include anche altre informazioni utili, come la posizione del link rotto, l'URL della pagina a cui il link dovrebbe portare, e l'errore specifico riscontrato.

Trovare i back link dei 404 che abbiamo messo da parte

Messi da parte gli eventuali 404 dei miei competitor è arrivato il momento di vedere se questi 404 sono linkati da qualche buon sito. Ci sono diversi strumenti online affidabili che possono aiutarti a esaminare i backlink di una specifica pagina web. Ecco una breve lista di alcuni dei più popolari:

Ahrefs

Questo è uno dei migliori strumenti SEO per l'analisi dei backlink. Inserisci l'URL della pagina che desideri analizzare nel "Site Explorer" e poi seleziona la scheda "Backlinks". Ahrefs ti mostrerà tutti i backlink noti che puntano a quella pagina.

SEMrush

Un altro strumento SEO popolare, SEMrush offre una funzione "Backlink Analytics" che può essere utilizzata per analizzare i backlink di una specifica pagina.

Moz Link Explorer

Parte della suite di strumenti di Moz, il Link Explorer permette di cercare i backlink di una pagina inserendo l'URL nella casella di ricerca.

Majestic SEO

Questo strumento è conosciuto per la sua vasta indexazione dei backlink. Inserisci l'URL della pagina nel "Site Explorer" per vedere i backlink.

Ubersuggest

Strumento gratuito creato da Neil Patel, include anche l'analisi dei backlink. Inserisci l'URL nella casella di ricerca, seleziona "Backlinks" nel menu a discesa e premi "Search".

SEO Spyglass

Parte della suite di strumenti SEO PowerSuite, SEO Spyglass offre un'analisi dettagliata dei backlink di una pagina.

Ricorda, la qualità dei backlink è spesso più importante della quantità. Gli strumenti di analisi dei backlink possono aiutarti a capire non solo quanti backlink ha una pagina, ma anche da dove provengono, quale è il testo dell'ancora, e se i backlink sono dofollow o nofollow, tutte informazioni utili per la strategia SEO. Cerca ora di contattare solo i domini che potrebbero fornire un link di qualità (afferenti la tua nicchia, con buona autorità e con basso Spam Score).

Passaggi fondamentali a livello comunicativo

Trovare gli indirizzi mail per il contatto finale

Esistono vari strumenti e estensioni che possono aiutarti a trovare rapidamente le informazioni di contatto di un sito web. Tuttavia, è importante ricordare che l'uso di queste informazioni dovrebbe rispettare le normative sulla privacy e il GDPR. Ecco alcuni strumenti che potresti trovare utili:

Hunter (precedentemente conosciuto come Email Hunter)

Hunter, precedentemente noto come Email Hunter, si è affermato nel tempo come uno strumento online indispensabile per professionisti del marketing, venditori, reclutatori e, più in generale, per chiunque sia alla ricerca di una soluzione efficace e diretta per trovare indirizzi email associati a un dominio specifico. La piattaforma si distingue per la sua semplicità d'uso e per la precisione con cui riesce a individuare le informazioni di contatto necessarie per avviare comunicazioni d'affari o per espandere reti professionali.

La funzione principale di Hunter è quella di consentire agli utenti di inserire un dominio web e di ricevere in cambio un elenco di indirizzi email collegati a quel dominio. Questo si rivela estremamente utile per le attività di outreach, permettendo di contattare direttamente decision maker e figure chiave all'interno delle organizzazioni di interesse. L'efficienza di Hunter in questa operazione lo rende uno strumento prezioso per ottimizzare le strategie di eMail Marketing, per accelerare le procedure di acquisizione di lead e per facilitare la creazione di reti di contatti professionali.

In aggiunta alla sua funzione base, Hunter offre anche un'estensione per Chrome, ampliando la sua accessibilità e integrabilità con il flusso di lavoro quotidiano degli utenti. Questa estensione permette di utilizzare le funzionalità di Hunter direttamente dal browser, senza la necessità di passare alla piattaforma web. Grazie a questa estensione, gli utenti possono rapidamente identificare e salvare gli indirizzi email mentre navigano sui siti web di interesse, rendendo il processo di raccolta dei contatti ancora più fluido e integrato con le altre attività online.

L'utilizzo di Hunter non si limita alla sola identificazione di indirizzi email. La piattaforma offre anche una serie di strumenti aggiuntivi che arricchiscono le sue funzionalità base. Ad esempio, è possibile verificare la validità degli indirizzi email trovati, una caratteristica fondamentale per mantenere l'efficacia delle campagne di email marketing e ridurre il rischio di inviare messaggi a indirizzi non validi o obsoleti. Inoltre, Hunter fornisce dettagli sulla fonte degli indirizzi email, permettendo agli utenti di valutare la provenienza delle informazioni e la loro affidabilità.

Un altro aspetto che distingue Hunter è la sua attenzione alla trasparenza e alla conformità con le normative sulla privacy, come il GDPR. La piattaforma assicura che la raccolta e l'utilizzo degli indirizzi email avvengano nel rispetto delle leggi vigenti, offrendo agli utenti una garanzia aggiuntiva sull'etica e la legalità dell'uso dello strumento.

In conclusione, Hunter rappresenta una risorsa inestimabile per chiunque necessiti di un metodo rapido, affidabile e conforme alle normative per trovare e verificare indirizzi email associati a un dominio. Con la sua interfaccia intuitiva, l'estensione per Chrome e una serie di funzionalità avanzate, Hunter si pone come uno strumento essenziale per migliorare l'efficienza delle comunicazioni professionali e delle strategie di marketing digitale.

Voila Norbert

Un altro strumento che puoi utilizzare per trovare gli indirizzi email associati a un dominio. Inserisci il nome e il dominio del sito e Norbert cercherà l'indirizzo email corrispondente.

Clearbit Connect

Questa è un'estensione per Gmail che può aiutarti a trovare indirizzi email. Una volta installata, puoi cercare un dominio e Clearbit mostrerà gli indirizzi email associati a quel dominio.

Snov.io

Questo strumento ti permette di trovare indirizzi email, verificare la validità degli indirizzi e inviare campagne di email. Snov.io offre anche un'estensione per Chrome.

Whois Lookup

Questo è uno strumento utile per ottenere informazioni di contatto registrate per un dominio. Tuttavia, a causa delle normative sulla privacy, molte informazioni potrebbero essere nascoste.

LinkedIn Sales Navigator

Questa è un'estensione per Chrome che ti permette di vedere il profilo LinkedIn delle persone mentre navighi nel loro sito web o invii loro un'email attraverso Gmail.

Ricorda, quando contatti qualcuno che non conosci, è importante essere rispettoso e professionale. È anche una buona idea fornire qualche dettaglio su chi sei e perché stai contattando la persona.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Scrivere una mail cortese e rispettosa

La Broken Link Building è una tattica efficace di SEO, ma richiede un approccio meticoloso e professionale. Quando si scrive una email per questa strategia, ci sono alcuni punti chiave da tenere a mente:

  1. personalizzazione: Evita email di massa generiche. Invece, personalizza ogni email per il destinatario specifico. Usa il loro nome, menziona il loro sito web o il loro contenuto, e fai loro sapere che hai fatto la tua ricerca.
  2. Gentilezza e Professionalità: Ricorda, stai chiedendo un favore. Sii cortese e professionale nel tuo approccio. Mostra rispetto per il loro tempo e per il loro lavoro.
  3. Specificità: Indica chiaramente qual è il link rotto che hai trovato. Fornisci l'URL preciso della pagina e, se possibile, una descrizione di dove si trova il link sulla pagina.
  4. Offerta di Valore: Non chiedere solo di sostituire il link rotto. Offri un'alternativa valida, ovvero il tuo contenuto. Assicurati che il tuo contenuto sia rilevante, di alta qualità e utile per il loro pubblico.
  5. Chiarezza e Brevità: Mantieni la tua email breve e al punto. Gli editori di siti web e i Blogger sono spesso molto occupati, quindi apprezzeranno un messaggio che non richiede molto tempo per essere letto e compreso.
  6. Contatto e Follow-up: Fornisci le tue informazioni di contatto e sii disponibile per eventuali domande o chiarimenti. Se non ricevi risposta dopo un po' di tempo, potrebbe essere utile inviare un gentile follow-up.

Ricorda, l'obiettivo finale è creare una connessione significativa e reciproca con gli altri proprietari di siti web, quindi l'autenticità e il rispetto dovrebbero essere alla base della tua strategia di Broken Link Building.

Di seguito un modello che puoi tranquillamente usare

Oggetto: Problema con un link sul vostro sito
Messaggio:

Salve,
mi chiamo [tuo nome e cognome] e sono il proprietario del sito [tuo sito]. Recentemente ho trovato il suo sito mentre stavo facendo delle ricerche online.
Ho notato che sulla pagina [URL della pagina con il link rotto] avete un link che punta a una risorsa non più disponibile [URL del link rotto]. Questo, come certamente sapete, potrebbe creare dei problemi per i vostri visitatori.
A tal proposito, ho un contenuto sul mio sito che potrebbe essere un'ottima alternativa per sostituire il suo link rotto. Può dargli un'occhiata qui: [URL del tuo contenuto]
Spero che questa informazione le sia utile. Se ha bisogno di ulteriori informazioni o se ha altre domande, non esiti a contattarmi.

Cordialmente,
[tuo nome e cognome]

Quanto mi costa questo processo?

qui ci sono i costi mensili o annuali per gli strumenti e i software menzionati. Nota che i prezzi possono variare e dovresti controllare i siti web di questi strumenti per i dettagli più recenti e precisi. Inoltre, alcuni di questi strumenti offrono piani diversi a seconda delle funzionalità di cui hai bisogno, quindi ho incluso solo i costi per i piani base.

Strumenti Gratuiti:

  • Check My Links: Gratuito
  • Xenu's Link Sleuth: Gratuito
  • Whois Lookup: Gratuito (per un numero limitato di ricerche)

Strumenti Freemium (offrono sia versioni gratuite che a pagamento):

  • Ubersuggest: Gratuito con opzioni a pagamento a partire da $29 al mese
  • Hunter: Gratuito per 50 richieste al mese, piani a pagamento a partire da $49 al mese
  • Clearbit Connect: Gratuito per un numero limitato di ricerche, piani a pagamento disponibili su richiesta
  • Snov.io: Gratuito per 50 crediti al mese, piani a pagamento a partire da $39 al mese
  • LinkedIn Sales Navigator: Gratuito per 1 mese, poi $79.99 al mese
  • SEO Spyglass: Versione gratuita disponibile, il piano a pagamento inizia da $299 all'anno

Strumenti a Pagamento:

  • SEMrush: Da $119.95 al mese
  • Ahrefs: Da $99 al mese
  • Moz Pro: Da $99 al mese
  • SpyFu: Da $39 al mese
  • SERanking: Da $39 al mese
  • SEOZoom: Da €29 al mese (circa $35)
  • Screaming Frog SEO Spider: Gratuito per il crawling fino a 500 URL, la versione a pagamento costa £149 all'anno (circa $200)
  • Majestic SEO: Da $49.99 al mese
  • Voila Norbert: Da $49 al mese per 5000 crediti di ricerca email

Recap Video

FAQ

Cos'è la Broken Link Building e come funziona?

La Broken Link Building è una strategia di link building utilizzata dagli specialisti di SEO per ottenere link di qualità per il proprio sito web. Questa tecnica si basa sull'individuazione di link rotti o non funzionanti su siti web rilevanti al proprio settore. Una volta individuati questi link, si cerca di sostituirli con link attivi al proprio sito web, offrendo così un valore aggiunto sia al proprietario del sito che ai suoi utenti.

Il processo di Broken Link Building si sviluppa in tre fasi principali:

  • Ricerca dei link rotti: Attraverso strumenti di analisi SEO o eseguendo controlli manuali, vengono individuati i link non funzionanti su siti correlati al proprio argomento.
  • creazione di contenuti correlati: Si crea un contenuto di alta qualità, come articoli, guide o risorse, che siano rilevanti e utili per i visitatori del sito che ospita il link rotto.
  • Outreach e sostituzione dei link: Si contatta il proprietario del sito web in cui è presente il link rotto, si segnala il problema e si offre il proprio contenuto come alternativa valida. Se il webmaster lo ritiene pertinente, sostituirà il link non funzionante con quello fornito, fornendo così un backlink al proprio sito.

Quali sono i benefici della Broken Link Building per la SEO?

La Broken Link Building offre diversi benefici per la SEO e la visibilità del sito web:

  • Acquisizione di backlink di qualità: Ottenere backlink da siti rilevanti e autorevoli migliora l'autorità del proprio dominio agli occhi dei motori di ricerca. Ciò può tradursi in un miglior posizionamento nelle pagine dei risultati di ricerca (SERP).
  • Aumento del traffico: La sostituzione dei link rotti con link al proprio sito genera traffico qualificato proveniente da siti simili. Questo incremento di traffico può portare a una maggiore esposizione e opportunità di conversione.
  • Miglioramento dell'esperienza utente: La correzione dei link rotti aiuta gli utenti a ottenere informazioni complete e aggiornate. Un'esperienza utente positiva è apprezzata dai visitatori e dai motori di ricerca.
  • Favorisce l'indicizzazione dei motori di ricerca: I link funzionanti facilitano l'indicizzazione del sito da parte dei motori di ricerca. Ciò significa che le pagine del tuo sito potrebbero essere scansionate più facilmente e più frequentemente dai crawler.
  • Costruzione di relazioni: L'Outreach per la sostituzione dei link offre l'opportunità di stabilire rapporti con altri webmaster e influenzatori del settore, aprendo potenzialmente a futuri partenariati e collaborazioni.

Considera di leggere l'articolo che abbiamo scritto riguardo l'uso del file .htaccess per i redirect... crediamo che possa essere utile per ottimizzare la tua SEO.

Se pensi che ti occorra un aiuto dal punto di vista tecnico, valuta di leggere il nostro articolo sull'HTTP 302.

Quali sono le migliori pratiche per una strategia di Broken Link Building efficace?

Per massimizzare i risultati della tua strategia di Broken Link Building, segui queste migliori pratiche:

  • Ricerca mirata: Concentrati su siti web rilevanti al tuo settore e con un'autorità consolidata. Utilizza strumenti di analisi SEO per identificare link rotti su questi siti.
  • Contenuti di valore: Crea contenuti di alta qualità e altamente informativi. I webmaster saranno più propensi a sostituire i link rotti con il tuo se il tuo contenuto è un'alternativa preziosa per i loro utenti.
  • Personalizzazione dell'Outreach: Inviare messaggi personalizzati ai webmaster dimostra un interesse genuino nel loro sito. Spiega cortesemente il problema del link rotto e offri il tuo contenuto come risorsa utile.
  • Segui le linee guida: Rispetta le linee guida etiche e legali della SEO. Non cercare di ottenere link da siti di bassa qualità o utilizzare pratiche scorrette.
  • Monitoraggio dei risultati: Tieni traccia dei siti contattati e dei link sostituiti. Monitora l'aumento del traffico e delle posizioni nelle SERP.
  • Continua l'Outreach: La Broken Link Building è un processo continuo. Mantieni un flusso costante di nuovi contenuti e continua a identificare link rotti e a contattare i webmaster.

Seguendo queste linee guida, la tua strategia di Broken Link Building potrà portare a un aumento dell'autorità del sito, del traffico qualificato e delle opportunità di crescita per il tuo business online.

Se questo articolo ti ha catturato, allora siamo sicuri che potrà interessarti anche il nostro approfondimento su come Creare una pagina su Wikipedia

Temi di essere vittima di hotlinking? Scopri come verificarlo con il nostro approfondimento. Come ulteriore fonte di approfondimento vogliamo indirizzarti verso il nostro nuovo articolo come variare le anchor text in caso di Link Building.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).