Eccoci con un nuovo tema proposto da ElaMedia, una ditta che si occupa di realizzare siti web a Roma e provincia da ormai più 15 anni.

Menu di navigazione dell'articolo

Dopo avervi parlato di come creare un ecommerce con WooCommerce e di come scegliere l'Hosting per Wordpress, oggi vi proponiamo un altro argomento.

Ogni giorno, migliaia di nuovi siti vengono lanciati online, ognuno con l'obiettivo di fornire contenuti utili e coinvolgenti agli utenti. Tuttavia, un sito web ben progettato e ricco di contenuti di qualità potrebbe non ottenere il successo desiderato se non viene adeguatamente indicizzato dai motori di ricerca. In questa guida, esploreremo come creare una sitemap in Wordpress per migliorare l'indicizzazione del tuo sito e aumentare la sua visibilità online.

Ti ricordiamo che, nel caso in cui ti occorresse un’Esperto SEO, puoi fare appello ai nostri esperti, contattandoci al numero 800 119 270.

Cos'è una sitemap e perché è importante creare una sitemap in WordPress

Una sitemap è un file in formato XML che elenca tutte le pagine del tuo sito web e fornisce informazioni rilevanti su ciascuna di esse, come la data dell'ultima modifica e la frequenza di aggiornamento. Questo file aiuta i Motori di ricerca a esplorare e indicizzare le pagine del tuo sito in modo più efficiente. La sitemap agevola la comunicazione tra il tuo sito e i motori di ricerca, consentendo loro di comprendere meglio la struttura del sito e individuare rapidamente nuovi contenuti da indicizzare.

Utilità della sitemap quando si realizza un sito web ecommerce

Nel contesto della creazione di siti web, una sitemap offre diversi vantaggi che possono contribuire significativamente alla visibilità e all'indicizzazione del sito. Innanzitutto, permette di segnalare ai motori di ricerca l'esistenza di tutte le pagine del sito, anche quelle meno accessibili tramite i link della navigazione principale. Ciò è particolarmente utile per i siti con una struttura complessa o per pagine di livello inferiore che potrebbero non essere facilmente raggiungibili.

Inoltre, la sitemap informa i motori di ricerca sulla data dell'ultima modifica di ciascuna pagina. Questo è utile per siti che pubblicano frequentemente nuovi contenuti, poiché i motori di ricerca saranno incentivati a visitare più spesso il sito per individuare gli aggiornamenti più recenti.

Prima di procedere con la realizzazione della sitemap, è importante sottolineare l'importanza della realizzazione di contenuti per il web di qualità. Quando i motori di ricerca indicizzano un sito, danno maggiore importanza ai contenuti originali, utili e rilevanti per gli utenti. Pertanto, è essenziale dedicare tempo ed energie alla produzione di articoli, guide, video e altri tipi di contenuti che siano di valore per il pubblico di riferimento.

Plugin per la generazione automatica della sitemap in WordPress

Per fortuna, creare una sitemap in WordPress è un processo semplice grazie all'utilizzo di appositi plugin. Uno dei plugin più popolari e utilizzati per generare sitemap è "Yoast SEO". Questo plugin offre numerose funzionalità utili per ottimizzare un sito WordPress per i motori di ricerca, e la creazione di una sitemap è solo una di esse.

Dopo aver installato e attivato il plugin, sarà necessario configurarlo correttamente. Accedi al pannello di amministrazione di WordPress, vai su "SEO" e seleziona "Generale". Nella scheda "Funzionalità", assicurati che l'opzione "XML sitemaps" sia attivata. Una volta effettuata questa operazione, il plugin genererà automaticamente una sitemap del tuo sito.

Se quest'articolo ti piace ti consigliamo di leggere anche quello dedicato a Squarespace.

Se hai bisogno di consigli da parte di esperti di Web Marketing a Roma, non esitare a contattarci al numero verde che vedi di lato.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

personalizzazione della sitemap

come screare una sitemap in wordpress

Il plugin Yoast SEO consente anche di personalizzare la sitemap in base alle esigenze specifiche del tuo sito. Potrai escludere determinate pagine dalla sitemap, come pagine di ringraziamento o pagine di login, se lo desideri. La personalizzazione della sitemap ti consente di controllare quali pagine desideri indicizzare e quali no, offrendo un maggiore controllo sulla visibilità del tuo sito nei motori di ricerca.

Se sei interessato al mondo dello sviluppo web ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento su come fare un redirect con il file .htaccess o a quello incentrato nella Guida all'HTML.

Verifica e sottomissione della sitemap

Una volta generata la sitemap, è essenziale verificare che tutto funzioni correttamente. Utilizza gli strumenti per webmaster forniti dai motori di ricerca, come Google Search Console, per assicurarti che la sitemap sia stata creata senza errori e che tutte le pagine importanti del sito siano elencate correttamente.

Dopo la verifica, puoi sottomettere la sitemap ai motori di ricerca. Questo passaggio è fondamentale per informare i motori di ricerca sull'esistenza della sitemap e accelerare il processo di indicizzazione delle pagine del tuo sito.

Vista la gradevolezza Grafica di alcuni suoi temi non ci sentiamo di escludere l'utilizzo di Wordpress per la gestione di siti web per Fotografi (per fare un esempio).

Per continuare a stare con noi, puoi valutare la lettura dell’articolo che riguarda Shopify senza Partita IVA.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).