Dopo avervi parlato di Squarespace e di siti web per Fotografi, oggi vi proponiamo un nuovo approfondimento.

Menu di navigazione dell'articolo

Spesso trascurato, il footer è un elemento cruciale che offre informazioni utili e contribuisce alla navigazione complessiva del sito. Quando ci si approccia allo sviluppo di progetti web, ogni dettaglio è importante, incluso il footer. In questo articolo, esploreremo cosa inserire nel footer del sito ben progettato e quali campi obbligatori è necessario includere per garantire una migliore esperienza utente.

Il footer di un sito web è la sezione posta nella parte inferiore di ogni pagina. A differenza dell'intestazione, che si trova in cima alla pagina, il footer fornisce informazioni importanti e funge da punto di riferimento per gli utenti. Spesso è suddiviso in colonne o sezioni che contengono una varietà di elementi utili.

Se vuoi approfondire ulteriormente ricorda che puoi farlo attraverso la nostra Guida all'HTML.

Informazioni di contatto

Uno degli aspetti più importanti da includere nel footer riguarda le informazioni di contatto. Questo può essere il punto di contatto principale per i visitatori che desiderano mettersi in contatto con te o la tua azienda. Le informazioni di contatto essenziali includono l'indirizzo e-mail, il numero di telefono e l'indirizzo fisico, se applicabile. Garantire la presenza di queste informazioni offre un senso di affidabilità e trasparenza ai visitatori del sito.

Link ai social media

Nell'era digitale odierna, per chi lavora alla Produzione di contenuti online, i social media svolgono un ruolo fondamentale nella promozione dei marchi e nell'interazione con il pubblico. Pertanto, nel footer del sito, è opportuno inserire i collegamenti ai profili ufficiali dei social media. Questi link consentono ai visitatori di seguire il marchio su diverse piattaforme, rimanendo così aggiornati sulle ultime novità e attività.

Oltre alle informazioni utili per gli utenti, ci sono una serie di comunicazioni obbligatorie che è consigliabile inserire all’interno del footer. Vediamole nei prossimi paragrafi

Informativa sulla privacy

cosa inserire nel footer del sito

Con la crescente preoccupazione per la privacy online, è fondamentale includere un link all'informativa sulla privacy nel footer. Questo documento informa gli utenti sulle modalità di raccolta, utilizzo e protezione dei dati personali durante la visita del sito. L'inclusione di un'adeguata informativa sulla privacy dimostra la tua attenzione alla sicurezza dei dati dei visitatori e alla conformità alle normative vigenti.

Se sei interessato al mondo dello sviluppo web ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento su come fare un redirect con il file .htaccess.

Termini e condizioni come dati obbligatori?

Accanto all'informativa sulla privacy, i termini e le condizioni d'uso del sito dovrebbero essere facilmente accessibili tramite il footer. Questo documento stabilisce i diritti e i doveri sia per il proprietario del sito che per i visitatori. Copre vari aspetti, come la responsabilità, la politica sui cookie e le limitazioni d'uso del contenuto presente sul sito.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Copyright e data

Un elemento essenziale da non dimenticare nel footer è l'inclusione del copyright e dell'anno di creazione o aggiornamento del sito. Questo conferisce un aspetto professionale e indica che il sito è stato attentamente curato e mantenuto nel tempo.

Informazioni aggiuntive e non obbligatorie

Menzioniamo, infine, quelle informazioni che seppur non fondamentali, contribuiscono al miglioramento dell’esperienza dell’utente. Alcuni esempi di seguito.

Link alla mappa del sito

Una mappa del sito è una pagina che elenca in modo organizzato tutti i link alle diverse sezioni e pagine del sito. Inserire un link alla mappa del sito nel footer semplifica la navigazione e aiuta gli utenti a trovare facilmente ciò che stanno cercando. Questo è particolarmente utile per i siti web con una struttura complessa o una vasta quantità di contenuti.

dati importanti per il sito web: crediti e attribuzioni

Se il sito web utilizza risorse di terze parti, come immagini, icone o font, è essenziale dare i giusti crediti e attribuzioni. Il footer è il luogo ideale per mostrare riconoscenza e rispetto per il lavoro di altri creativi. Inserire i crediti adegua il sito alle norme di copyright e aiuta a stabilire una reputazione di onestà e integrità.

Link alle pagine importanti

Oltre alla mappa del sito, il footer dovrebbe contenere link a pagine cruciali del sito, come la pagina "Chi siamo", "Contatti", "Servizi" o "Prodotti". Questi link aggiuntivi offrono agli utenti una maggiore accessibilità alle informazioni rilevanti senza dover necessariamente tornare all'intestazione o utilizzare il menu di navigazione.

L'inserimento di un link alla tua Web Agency nel footer dei siti web che crei è una pratica comune nel settore. Questa pratica offre sia vantaggi che svantaggi, e la decisione di includerla o meno dipenderà dalla tua strategia di business, dai tuoi clienti e dalle tue priorità.

Vantaggi:

  1. Pubblicità Gratuita: Ogni volta che qualcuno visita uno dei siti web che hai creato, vedrà il tuo nome o logo, aumentando la visibilità e la notorietà del tuo Brand.
  2. Credibilità: Se hai fatto un ottimo lavoro sul sito, mostrare il tuo nome come creatore può aggiungere credibilità alla tua agenzia, mostrando ai potenziali clienti la qualità del tuo lavoro.
  3. SEO: Sebbene il valore dei backlink nei footer sia diminuito nel tempo, possono ancora offrire un certo vantaggio in termini di SEO, soprattutto se il sito su cui viene inserito il link ha una buona reputazione.

Svantaggi:

  1. Percezione del Cliente: Alcuni clienti potrebbero non volere un link esterno sul loro sito. Potrebbero percepirlo come pubblicità non desiderata o come una distrazione per i loro visitatori.
  2. Possibili penalità SEO: Se Google ritiene che stai cercando di manipolare il sistema attraverso una pratica eccessiva di backlinking, potresti incorrere in penalità SEO. Tuttavia, se il tuo link è pertinente e naturale, il rischio è ridotto.
  3. Manutenzione: Se nel futuro cambi il nome della tua agenzia, l'URL o altre informazioni, dovresti aggiornare tutti quei link sui siti dei clienti, il che potrebbe non essere sempre fattibile.

Consigli:

  • Chiedi Sempre al Cliente: Prima di inserire il tuo link nel footer, chiedi sempre il permesso al cliente. Spiega i motivi per cui vorresti farlo e assicurati che siano a proprio agio con questa decisione.
  • Rendi Discreto: Se decidi di inserire un link, assicurati che sia discreto e non distratto dal design o dal contenuto principale del sito.
  • NoFollow: Considera l'utilizzo dell'attributo "nofollow" per il link. Questo dice ai Motori di ricerca di non seguire il link o di non attribuirgli un "peso" nei ranking dei risultati di ricerca. Questa può essere una soluzione di compromesso che ti permette di ottenere visibilità senza influenzare la SEO.

In conclusione, inserire un link alla tua Web Agency nel footer può essere vantaggioso, ma è essenziale gestire la pratica con attenzione e professionalità. La soddisfazione del cliente e la qualità del tuo lavoro dovrebbero sempre essere al primo posto.

Inserire un link alla tua agenzia web nel footer dei siti che crei è una pratica comune tra gli sviluppatori e i designer web per ottenere credito per il loro lavoro e potenzialmente ottenere nuovi clienti. Tuttavia, ci sono alcuni fattori SEO (Search Engine Optimization) da considerare per evitare possibili penalità da parte dei motori di ricerca come Google:

  1. Relevanza:
  • Assicurati che il link sia rilevante per il contenuto del sito. Se il link sembra fuori contesto o non pertinente, potrebbe essere visto come spammy.
  1. Dofollow vs Nofollow:
  • Considera l'uso dell'attributo nofollow nel link. Questo dice ai motori di ricerca di non trasferire il "link juice" (o autorità) al tuo sito, il che può aiutare a prevenire problemi di SEO.
  1. Anchor text:
  • Assicurati che l'anchor text del link sia descrittivo e non troppo ottimizzato con Parole chiave.
  1.  Numero di Link (soprattutto per siti con molte pagine come gli ecommerce):
  • Avere il tuo link sul footer di molti siti significa che avrai molti backlink. Tuttavia, se ci sono troppi link simili, potrebbe sembrare sospetto ai motori di ricerca. Se sei interessato ad approfondire l'argomento abbiamo preparato per te un articolo che spiega nel dettaglio quali plugin usare con woocommerce
  1. Varietà di Siti:
  • Se i link provengono solo dai siti che hai creato, potrebbe mancare una varietà naturale di backlink, il che potrebbe essere un segnale di spam.
  1. Orientamento Commerciale:
  • Se il link sembra troppo promozionale o commerciale, potrebbe attirare l'attenzione negativa.
  1. Algoritmi e Linee Guida dei Motori di Ricerca:
  • Gli algoritmi dei motori di ricerca cambiano regolarmente, e le loro linee guida si evolvono. Assicurati di rimanere aggiornato e di conformarti alle best practices.

Ti ricordiamo che se hai bisogno di un Consulente marketing puoi far affidamento al nostro team. Contattaci al numero che trovi qui sulla destra.

Se tutti i siti che realizzo risiedono sullo stesso IP, lo stesso del sito della mia Agenzia, potrebbe essere fonte di penalizzazione?

Avere tutti i siti web, inclusa la tua agenzia, che condividono lo stesso indirizzo IP, non è necessariamente una causa diretta di penalizzazione da parte dei motori di ricerca come Google. Tuttavia, ci sono alcune circostanze in cui potrebbe diventare problematico:

  1. Mancanza di Diversità di IP:
  • Se tutti i siti hanno lo stesso IP, manca una diversità naturale. La diversità degli IP può essere un segnale di una rete di siti genuina e organica.
  1. Link building:
  • Se stai utilizzando i siti per creare backlink tra loro, il fatto che condividano lo stesso IP potrebbe rendere i link meno efficaci dal punto di vista SEO e potrebbe sembrare sospetto ai motori di ricerca.
  1. Qualità dei Siti:
  • Se uno dei siti sullo stesso IP viene penalizzato per pratiche SEO scorrette, potrebbe, in teoria, influenzare gli altri siti che condividono lo stesso IP, sebbene questo sia raro.
  1. Performance e Uptime:
  • Avere tutti i siti sullo stesso server/IP può influenzare le performance se il server non è configurato correttamente o se ci sono problemi di uptime.
  1. Localizzazione Geografica:
  • L'IP potrebbe avere una localizzazione geografica specifica, che potrebbe non essere ottimale per tutti i siti se sono destinati a un pubblico globale o di diverse regioni geografiche.

Conclusioni

Mentre condividere un IP non è una penalizzazione diretta, può essere prudente considerare una configurazione di hosting diversificata, specialmente se gestisci molti siti web. Questo può aiutare a mitigare potenziali rischi e ad assicurare che ogni sito sia ottimizzato per le sue specifiche esigenze e pubblico. Una pratica comune potrebbe essere utilizzare una soluzione di hosting che offra IP diversi per ciascun sito, o considerare l'uso di server virtuali privati (VPS) o altre soluzioni di hosting dedicato.

Utilizzare Cloudflare potrebbe aiutare per diversificare gli IP?


Sì, utilizzare un servizio CDN (Content Delivery Network) come Cloudflare può effettivamente aiutare a "mascherare" gli indirizzi IP originali dei tuoi server, offrendo un certo livello di diversificazione e altri benefici:

  1. Diversificazione degli IP:
  • Cloudflare assegna un indirizzo IP diverso, proveniente dai propri pool di IP, ai siti che gestisce. Questo può aiutare a mitigare i rischi associati all'hosting di più siti sullo stesso IP.
  1. Protezione DDoS:
  • Cloudflare offre protezione DDoS, che può aiutare a proteggere i tuoi siti da attacchi malevoli che potrebbero causare inattività o altri problemi.
  1. Miglioramento delle Prestazioni:
  • Utilizzando la rete di Cloudflare, il contenuto dei tuoi siti può essere distribuito più efficientemente, migliorando la velocità di caricamento delle pagine e l'esperienza utente.
  1. SSL e Sicurezza:
  • Cloudflare offre servizi SSL per la crittografia, aumentando la sicurezza dei dati tra il sito web e gli utenti.
  1. Geo-Distribuzione:
  • Il servizio CDN distribuisce il contenuto su una rete globale di server, il che può essere vantaggioso per la SEO e la disponibilità del sito in diverse regioni geografiche.

Sì, è obbligatorio inserire la Partita IVA nel footer di un sito web di un'azienda italiana. L'obbligo è sancito dall'articolo 35, comma 1, del DPR n. 633/1972, che prevede che i soggetti che esercitano l'impresa, l'arte o la professione in Italia devono indicare la propria Partita IVA in tutti i documenti, atti, scritture e comunicazioni inerenti alla propria attività.

La Partita IVA deve essere inserita in modo chiaro e leggibile, in modo da essere facilmente visibile agli utenti. In genere, viene inserita nel footer della homepage, cioè nel piè di pagina, insieme ad altri dati obbligatori, come la ragione sociale, la sede legale e l'indirizzo di posta elettronica.

In caso di violazione di tale obbligo, l'azienda è punibile con una sanzione amministrativa da 258,23 euro a 2.065,83 euro.

Oltre alla Partita IVA, sono obbligatori anche altri dati da inserire in un sito web aziendale, come:

  • Ragione sociale
  • Sede legale
  • Codice fiscale
  • Numero di iscrizione al Registro delle imprese
  • Numero di iscrizione al REA
  • Privacy e cookie policy

Questi dati possono essere inseriti nel footer del sito, in una pagina dedicata o nella barra laterale.

Adesso sai perfettamente cosa inserire nel footer del sito!

Ti ricordiamo che, nel caso in cui avessi bisogno di un’Agenzia SEO, puoi fare tranquillamente appello ai nostri esperti, contattandoci al numero gratuito che trovi qui sulla destra.

Per continuare a stare con noi, puoi valutare la lettura dell’articolo che riguarda Shopify senza Partita IVA.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).