Benvenuti in un nuovo approfondimento firmato ElaMedia, società con più di 15 anni di esperienza nel settore della Web Marketing. Dopo aver affrontato un tema caro a molti (ovvia come lavorare da casa con il Web Marketing), oggi approfondiamo un altro tema.

Menu di navigazione dell'articolo

Le mappe concettuali servono per facilitare l’organizzazione dello studio e soprattutto del lavoro in modo pratico, veloce e funzionale. Le mappe concettuali sono anche alla base della realizzazione siti internet, per esempio, gli stessi siti hanno una propria “mappa” interna per facilitare la navigazione e andare a colpo sicuro sulle sezioni e gli argomenti di interesse.

Le mappe concettuali si possono realizzare con degli schemi manuali, ma se non si ha idea di come proceder, esistono dei software per pc e app per smartphone in grado di agevolare la stesura di una mappa concettuale. In questa guida affronteremo il concetto di mappa concettuale e vaglieremo i migliori programmi e software per la creazione di mappe concettuali.

Cosa si intende per mappe concettuali

La mappa concettuale è una trasposizione in forma Grafica di contenuti e conoscenza su un determinano argomento e le relative connessioni che può generare. Proprio come nella creazione contenuti web si intrecciano gli argomenti tramite link, la mappa concettuale aiuta a mettere in relazione più concetti scaturiti da uno di base. Applicato allo studio, il metodo della mappa concettuale viene anche definito “apprendimento significativo” contrapposto a quello “meccanico”. È un metodo che ottimizza tempo ed energie.

Una mappa concettuale efficace in qualsiasi ambito la si applichi è stata “sviluppata” da Joseph Novak e David Ausubel.i quali hanno dato un’impostazione alle mappe concettuali già nei primi anni ’60 del secolo scorso. La struttura “ideale” per creare una mappa concettuale deve avere delle caratteristiche ben precise a partire da una struttura di tipo reticolare come risultato di una serie di nodi concettuali che si intersecano. Ciascun nodo a sua volta è un concetto che si può racchiudere all’interno di una figura geometrica. Le relazioni tra i vari nodi concettuali sono di tipo connettivo e solitamente rappresentati con delle frecce orientate ed etichettate con una breve descrizione.

Per rendere la mappa concettuale ancor più chiara ed efficace occorre indicare il tema principale e l’ambito di analisi in modo chiaro. La mappa si sviluppa dall’alto verso il basso con poche se necessarie connessioni trasversali. Ciascun concetto parte dall’identificazione per poi diramarsi in connessioni associative tra loro. I collegamenti tra i concetti devono essere fatti in modo chiaro e corretto.

Alle mappe concettuali si possono affiancare le mappe mentali più idonee nell’ambito creativo. Le mappe servono molto per sviluppare la predisposizione al problem solving e alla gestione della conoscenza.

La tecnologia ha permesso di sviluppare software per la creazione di mappe concettuali per qualsiasi esigenza. L’introduzione degli strumenti informatici ha favorito la capacità di modernizzare e anche automatizzare le strutture.

Quali sono i migliori programmi per le mappe concettuali su Windows?

Le mappe concettuali si possono realizzare anche su Word o Exel, tuttavia se si necessita di un programma strutturato di un vero e proprio map tool, i software da provare sono:

CMAP

Si distingue perché permette la creazione di mappe concettuali anche online e di allegare e connettere file allegati o link esterni. Le mappe possono essere condivise online nei lavori di gruppo. Cmap funziona in modo semplice permettendo di inserire rapidamente caselle di testo personalizzabili per forma, sfondo, colore e carattere, agevolando anche la memorizzazione visiva. Le connessioni con le frecce si effettuano trascinando gli elementi sullo schermo e posizionandoli dove è necessario. Esiste la versione in italiano ed è un tool gratuito.

Se vuoi fare una chiacchierata telefonica per programmare assieme delle campagne di advertising, non esitare e contattaci. 

FreeMind

E' un ottimo programma per mappe concettuali ed è gratuito. Una caratteristica aggiuntiva rispetto agli altri software che di base hanno le stesse cose in comune, FrreMind permette di rendere esteticamente più carina la mappa con l’aggiunta di icone, immagini, punti di domanda, creando mappe interattive.

MindMeister

E' uno strumento completamente online che non richiede il download del software ed è compatibile ed accessibile da qualsiasi browser (Firefox, Google …) e sistemi operativi (Windows, MacOS e Linux).

Xmind

E' un software italiano online e gratuito per la creazione di mappe concettuali e mentali. È già impostato per l’organizzazione e la condivisione delle idee. Con Xmind si possono realizzare organigrammi, diagrammi a lisca di pesce o ad albero, tabelle e fogli di calcolo, oltre ad avere tutte le altre funzioni degli altri tool per mappe. È gratuito, ma per avere funzioni aggiuntive è richiesto l’upgrade.

Quali sono i software per realizzare mappe concettuali su Mac?

Ci sono molti software disponibili per la creazione di mappe concettuali su Mac. Ecco alcuni dei più popolari e apprezzati:

  1. XMind: Uno dei software di mind mapping più popolari, XMind offre una vasta gamma di funzionalità, tra cui diversi stili di mappa, strumenti di presentazione e integrazione con Evernote. Ha sia una versione gratuita che versioni a pagamento con funzionalità avanzate.
  2. MindNode: Specificamente progettato per macOS e iOS, MindNode ha un'interfaccia intuitiva che sfrutta al meglio l'ecosistema Apple. È ideale per chi cerca un'esperienza pulita e integrata.
  3. Scapple: Creato dagli sviluppatori di Scrivener, Scapple è uno strumento semplice ma potente per creare mappe concettuali. Permette di trascinare e rilasciare note e collegarle liberamente.
  4. ConceptDraw MINDMAP: Questa è una soluzione professionale che offre potenti funzionalità di mind mapping e integrazione con altre applicazioni ConceptDraw.
  5. Lucidchart: Piattaforma basata sul web, Lucidchart offre strumenti per diagrammi di flusso, mappe concettuali e molti altri tipi di diagrammi. È integrato con Google Drive e offre anche un'estensione Chrome.
  6. Coggle: Un altro strumento basato sul web, Coggle è noto per la sua interfaccia semplice e l'approccio collaborativo al mind mapping. Puoi creare mappe concettuali e condividere il link per collaborare in tempo reale.
  7. FreeMind: Anche se l'interfaccia può sembrare un po' datata, FreeMind è un software open source e gratuito che ha molte delle funzionalità base per la creazione di mappe concettuali.
  8. SimpleMind: Disponibile sia per Mac che per dispositivi mobile, SimpleMind offre un'interfaccia pulita e strumenti versatili per creare mappe concettuali.
  9. iThoughtsX: Originariamente sviluppato per iOS, iThoughtsX è stato poi portato su Mac e offre un'esperienza di mind mapping ricca di funzionalità.
  10. MindMeister: Questa è una soluzione basata sul cloud che permette la collaborazione in tempo reale. È possibile accedervi tramite browser web o tramite app dedicata.

Quando scegli un software per realizzare mappe concettuali, considera le tue esigenze specifiche, come la necessità di collaborazione, l'integrazione con altre applicazioni e il budget. Molti di questi software offrono versioni di prova gratuite, quindi puoi testarli e vedere quale ti piace di più.

Ti ricordiamo che la nostra Agenzia offre, a Roma e provincia, il servizio di posizionamento SEO. Puoi contattarci al numero verde gratuito che trovi qui sulla destra.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Le migliori App su Android e iOS per creare mappe concettuali

Le mappe concettuali sono un ottimo strumento per organizzare e visualizzare informazioni in modo strutturato. Ecco alcune delle migliori app per creare mappe concettuali sia su Android che su iOS:

  1. MindMeister:
  • Piattaforme: Android, iOS.
  • Descrizione: Offre un'interfaccia intuitiva per la creazione di mappe mentali e la possibilità di collaborare in tempo reale. È possibile integrare immagini, link e note.
  • XMind:
    • Piattaforme: Android, iOS.
    • Descrizione: Conosciuto per la sua interfaccia pulita e funzionalità ricche. Offre vari stili di mappe e strumenti di personalizzazione.
  • SimpleMind:
    • Piattaforme: Android, iOS.
    • Descrizione: Una potente app di mappatura mentale che consente di creare mappe complesse con elementi visivi, come icone e immagini.
  • MindNode:
    • Piattaforme: iOS.
    • Descrizione: Apprezzato per la sua interfaccia intuitiva e design elegante, MindNode offre una serie di funzionalità avanzate per la creazione di mappe concettuali.
  • Mindly:
    • Piattaforme: Android, iOS.
    • Descrizione: Offre un approccio unico alla mappatura mentale, concentrandosi sulla visualizzazione gerarchica delle idee.
  • Coggle:
    • Piattaforme: Web (ottimizzato per dispositivi mobili).
    • Descrizione: Un'applicazione basata su web per la creazione di mappe concettuali con un'interfaccia user-friendly. Può essere utilizzata anche su dispositivi mobili attraverso il browser.
  • MindMaple:
    • Piattaforme: iOS.
    • Descrizione: Una soluzione versatile per la mappatura mentale che offre una varietà di strumenti di design e formattazione.
  • Concepts:
    • Piattaforme: Android, iOS.
    • Descrizione: Mentre è principalmente un'app di disegno, Concepts può essere utilizzata efficacemente per creare mappe concettuali grazie ai suoi strumenti di vettorializzazione.
  • Ayoa (precedentemente iMindMap):
    • Piattaforme: Android, iOS.
    • Descrizione: Unisce mappatura mentale, gestione delle attività e chat di squadra in un'unica app.

    Quando scegli una app di mappatura mentale, considera le tue esigenze specifiche, come la possibilità di collaborare con altri, l'integrazione con altre app o servizi, e il tipo di mappa concettuale che desideri creare. Molte di queste app offrono versioni gratuite con opzioni premium a pagamento che sbloccano funzionalità aggiuntive.

    FAQ

    Come si fa una mappa concettuale?

    Per cominciare occorre identificare un tema, un’idea, una problematica o una questione da esplorare e sviscerare. In seconda battuta si raccolgono le idee intorno all’idea principale, si organizzano i vari elementi che li accomunano, si creano e si disegnano fisicamente le connessioni e infine, si perfezione la mappa con eventuali altri suggerimenti a latere o idee che scaturiscono dall’osservazione della mappa stessa.

    Come si crea una mappa concettuale con Power Point?

    Power Point – all’interno degli strumenti Office – permette di creare delle mappe concettuali. Si apre il programma, si clicca su “Inserisci” >SmartArt>Gerarchia e si comincia con scegliere la tipologia di template tra quelli predefiniti proposti. Dopo aver scelto la SmartArt si procede con la tipologia di rappresentazione grafica della mappa: Elenco, Processo, a Piramide, a Gerarchia, Ciclo o Relazione. E, infine, si riempiono le caselle di contenuti.

    Come si chiama l’app per fare schemi e mappe concettuali?

    Esiste una web app che si chiama Popplet che permette di creare online da smartphone mappe concettuali e mentali interattive. È un app semplice e intuitiva da utilizzare sia per il lavoro che per lo studio e che stimola l’apprendimento e la memorizzazione tramite la memoria visiva.

    Quanto costa XMind?

    Xmind è uno sei software migliori per la creazione di mappe concettuali. È gratuito nella versione di base, già sufficientemente ben corredata di funzioni, ma per una versione più completa si può scaricare l’abbonamento annuo a 59,99 € o una soluzione unica di 129 € (i prezzi sono suscettibili a variazioni rispetto al momento in cui è scritto l’articolo – verificare sempre sul sito ufficiale del software).

    Autore: Enrico Mainero

    Immagine di Enrico Mainero

    Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).