Benvenuti in un nuovo articolo su ElaMedia Group, un'agenzia con oltre 15 anni di esperienza nella realizzazione di siti web a Roma e nell'Analisi SEO. Il nostro sito vi svelerà tutti i segreti di internet spiegando di cosa si occupa una web agency, fornendo una pratica guida alla link building e persino un approfondimento dedicato ai programmi per la realizzazione dei siti web. Ma oggi di cosa parleremo?

Menu di navigazione dell'articolo

Dopo avervi parlato di come creare un ecommerce con WooCommerce e di come scegliere l'Hosting per Wordpress, oggi vi proponiamo un altro argomento.

Dopo aver parlato di come utilizzare Wix e della realizzazione di siti web con Drupal, oggi ci tuffiamo in un nuovo approfondimento dedicato a quello di cui si occupa uno sviluppatore. Quando ci si immerge nel lavoro, la progettazione è piuttosto complessa per chi non è propriamente un addetto ai lavori: che sia un piccolo blog o un sito aziendale bisogna prestare attenzione a molti aspetti. La tecnologia, però, viene in aiuto di molti che desiderano fare da soli e in economia: si tratta delle piattaforme gratuite e open source. Wordpress, per esempio, è una delle più utilizzate e amate nel mondo grazie all’interfaccia intuitiva, alla facilità di creazione, di gestione, manutenzione, con temi, plug in e componenti aggiuntive che rendono il blog o il sito davvero interessante e funzionale. 

Se hai bisogno di realizzare un sito per un hotel, se ti servono informazioni sulla realizzazione di siti web per medici, se stai cercando una Web Agency che si possa occupare della realizzazione di siti web per B&B, se sei interessato a saperne di più sulla realizzazione di siti web per fotografi e tanto altro ancora, in questa guida, forniremo le basi e le informazioni per cominciare a realizzare siti web WordPress. Se occorre scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: siamo devi veri e propri esperti di Blog Wordpress!

Definire l'obiettivo del sito web

Rivolgersi ad una web agency per ottenere consulenza web marketing a Roma (o nella tua città) e creare banner efficaci può fare la differenza nel successo della tua presenza online. Queste agenzie sono specializzate nell'analizzare il tuo settore di attività, comprendere il tuo pubblico di riferimento e sviluppare una strategia di marketing mirata.

Prima di iniziare a spiegare come creare una pagina web, è importante definire l'obiettivo del sito. Ciò può includere la creazione di un Blog personale, un sito di e-commerce o una vetrina online per un'attività commerciale. Comprendere l'obiettivo principale del sito web aiuta a guidare le decisioni di progettazione e sviluppo successivi. Per facilitare la vendita i tuoi servizi online abbiamo pubblicato da pochissimo una guida molto approfondita su Shopify.

Pianificare la struttura e il layout del sito

Dopo aver stabilito l'obiettivo del sito web, è essenziale pianificare la sua struttura e il layout. Ciò implica la definizione delle pagine chiave del sito e la creazione di un flusso logico tra di esse. È possibile utilizzare una mappa concettuale o un diagramma di flusso per visualizzare l'architettura del sito web e assicurarsi che tutte le informazioni siano organizzate in modo chiaro e accessibile per gli utenti.

Creare un wireframe

Un wireframe è una rappresentazione visuale schematica dell'interfaccia di un sito web. Consiste in un semplice layout senza colori, immagini o contenuti dettagliati. La creazione di un wireframe aiuta a definire la posizione degli elementi chiave sulla pagina, come la navigazione, gli header, i menu e il contenuto principale. Esistono numerosi strumenti online che consentono di creare wireframe in modo rapido e intuitivo.

Sviluppo del contenuto: scrittura del testo

Una volta completata la fase di progettazione del sito, è necessaria una fase di creazione di contenuti per il web. La scrittura del testo richiede una buona pianificazione per comunicare in modo chiaro ed efficace con gli utenti. È importante utilizzare un linguaggio adatto al pubblico di riferimento e includere informazioni pertinenti e interessanti. Inoltre, è consigliabile ottimizzare il testo per i Motori di ricerca utilizzando tecniche di SEO (Search Engine Optimization). Per affinare le tue armi SEO su Wordpress puoi usare il plugin Rank Math (come detto nel nostro approfondimento si tratta di un plugin molto utile).

Se questo articolo ti sta piacendo ti consigliamo di aprire in una nuova scheda del tuo Browser (per dargli un'occhiata più tardi) anche a quello su come fare l'Accesso a WIX.

Selezione delle immagini e dei media

Le immagini e i media visivi sono essenziali per rendere il sito web accattivante e coinvolgente. È importante selezionare immagini di alta qualità che siano pertinenti al contenuto e che si adattino al design complessivo del sito. Inoltre, è possibile arricchire il sito web utilizzando video, audio e altri tipi di media, a condizione che siano pertinenti e migliorino l'esperienza dell'utente. Se pensi possa esserti utile, abbiamo da poco pubblicato una guida su come creare la Favicon con Wordpress.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Ottimizzazione per dispositivi mobili

Nell'era della tecnologia mobile, è fondamentale che una pagina web sia ottimizzata per dispositivi mobili. Ciò significa che il sito web deve essere facilmente navigabile e leggibile su schermi di diverse dimensioni. È possibile utilizzare tecniche di Responsive design o sviluppare una versione separata del sito web specificamente per dispositivi mobili.

Se questo articolo ti sta interessando puoi approfondire un tema correlato con questo argomento: come configurare Cloudflare.

Da segnalare che, per quanto riguarda il CMS Wordpress, abbiamo da poco realizzato una guida su Mailpoet e la possibilità di gestire la creazione di newsletter integrate al tuo sito. Se ti va dagli un'occhiata.

Sviluppo tecnico: scelta della tecnologia di sviluppo

Esistono numerose tecnologie di sviluppo che ci permettono di scegliere come creare una pagina web, come HTML, CSS, JavaScript e molti altri framework e librerie. È importante selezionare la tecnologia più adatta alle esigenze del progetto e alle proprie competenze. HTML è il linguaggio di base per la struttura del sito, CSS viene utilizzato per lo stile e il layout, mentre JavaScript aggiunge funzionalità interattive.

Creazione delle pagine web

Utilizzando le tecnologie scelte, è possibile iniziare a creare le pagine web effettive. Questo implica la traduzione del wireframe in codice HTML e CSS. È necessario prestare attenzione all'organizzazione del codice, utilizzare nomi di classi e ID significativi e assicurarsi che la pagina sia accessibile anche per le persone con disabilità.

Aggiunta di funzionalità interattive

Se necessario, è possibile arricchire il sito web con funzionalità interattive utilizzando JavaScript. Ciò può includere l'aggiunta di moduli di contatto, slider di immagini, menu a comparsa e molto altro ancora. Tuttavia, è importante utilizzare JavaScript in modo parsimonioso e garantire che il sito web funzioni correttamente anche senza di esso.

Pubblicazione e promozione: scelta dell'hosting e del dominio

Ora che sappiamo come creare una pagina web, prima di pubblicare il sito, è necessario selezionare un servizio di hosting e registrare un nome di dominio. L'hosting consente di memorizzare i file del sito web in modo che siano accessibili su Internet, mentre il dominio è l'indirizzo che gli utenti digiteranno per accedere al sito. Ci sono molti servizi di hosting affidabili e registratori di domini disponibili online.

Caricamento dei file del sito web

Una volta selezionato un servizio di hosting, è possibile caricare i file del sito web sul server. Ciò può essere fatto tramite FTP (File Transfer Protocol) o utilizzando gli strumenti di caricamento forniti dall'hosting. È importante assicurarsi che tutti i file vengano caricati correttamente e che le immagini e altri media vengano compressi per ridurre i tempi di caricamento della pagina.

Promozione del sito web

Una volta che il sito web è online, è importante promuoverlo per attirare visitatori. Ciò può essere fatto attraverso l'ottimizzazione per Google, la condivisione sui social media, la pubblicità online o la collaborazione con altri siti web pertinenti. È fondamentale monitorare le analisi del sito web per capire quali strategie di promozione funzionano meglio e apportare eventuali modifiche necessarie.

Cos’è WordPress e perché sceglierlo

WordPress è un CMS ovvero un Content Management System (letteralmente un sistema di gestione dei contenuti). È molto popolare nel mondo, quasi un terzo dei siti è realizzato tramite la piattaforma WordPress. È possibile realizzare progetti web WordPress, ma anche blog, semplici news website, vetrine aziendali professionali, fino all’e-commerce con l’aggiunta di specifici plugin (alcuni a pagamento, altri gratuiti). La piattaforma è molto adattabile, personalizzabile e configurabile. La realizzazione di siti web WordPress è immediata e rende operativo il sito in pochi minuti. Per progettare un sito web di successo, la piattaforma richiede e mette a disposizione:

  • un dominio, che corrisponde all’indirizzo del sito url('/Hai già letto la nostra guida su come avere un dominio gratis per sempre?');
  • un hosting, lo spazio necessario per archiviare i file del sito;
  • CMS personalizzato per la gestione dei contenuti e l’editor.

Quest’ultimo si può scaricare dal sito ufficiale, copiare sull’hosting e installare seguendo le informazioni sulla schermo per la configurazione guidata.

Per facilitare ulteriormente le cose, per realizzare progetti WordPress esistono dei “pacchetti” online pronti all’uso – sia gratuiti che a pagamento, in base alle funzioni. WordPress, infatti, mette a disposizione già uno spazio di archiviazione online, un dominio e un CMS pronto all’uso. Le versioni gratuite sono tali perché “limitate” in alcune funzioni o nelle dimensioni dello storage. Per esempio, un limite della versione gratuita è la URL o dominio di terzo livello, che significa non avere un dominio di “proprietà”, ma nell’indirizzo compare il nome della piattaforma di utilizzo che in questo caso risulterebbe visualizzato, a titolo di esempio, come: nomedelmiosito.wordpress.com. Altro limite è la quantità di giga a disposizione per l’archivio, che in alcuni casi può essere più che sufficiente come nel caso di blog personali o piccole realtà che non necessitano dell’uso di canali multimediali. La versione gratuita limita il traffico, non permette molte personalizzazioni dei temi e dei componenti aggiuntivi, né chiaramente si può monetizzare sfruttando i banner pubblicitari.

Passare alla versione a pagamento di WordPress apre un mondo di possibilità e i piani tariffari (standard, Premium e Business) sono molto leggeri e concorrenziali, motivo per cui anche le piccole realtà sono in grado di sostenere la spesa annuale per il mantenimento del sito e dei servizi correlati offerti da WordPress. A proposito, hai già letto il nostro approfondimento sulla realizzazione di siti web per avvocati?

È importante realizzare un sito web adatto alle proprie esigenze e la questione dei costi di realizzazione è determinante. Tuttavia, sul nostro sito puoi trovare vari approfondimenti sui costi per la realizzazione di un sito web e su come realizzare siti economici senza compromettere la qualità.

Se l'articolo di oggi ti è piaciuto ti suggeriamo di continuare la lettura sul nostro sito attraverso l'approfondimento relativo alle estensioni di Joomla.

Quale versione di WordPress prediligere: software da installare o online?

Nel caso della “procedura manuale” di installazione del software per realizzare siti progetti WordPress occorre provvedere prima all’acquisto di un spazio hosting che sia comprensivo di un database MySQL, successivamente si esegue il download del prodotto WordPress e si installa. Poiché non vi è l’FTP automatico per “agganciare” il sito al server, occorre scaricare l’applicazione apposita per WordPress, creare un nuovo DB e configurare con i parametri del sito. È consigliato solo a chi ha già abilità e conoscenze in materia.

La versione online, dove l’hosting di WordPress è pre-installato, si ha a disposizione un servizio automatizzato senza necessità di configurare o caricare applicazioni e con un dominio (di terzo o secondo livello, a seconda della versione gratuita o a pagamento) pronto all’uso.

Rispetto al risultato finale, non vi è una soluzione migliore dell’altra. L’hosting di proprietà permette un maggior controllo del sito sotto ogni aspetto (design, sicurezza, gestione del DB, backup e molto altro). Un hosting che appartiene a WordPress garantisce una serie di funzioni automatizzate dal backup automatico, al monitoraggio delle prestazioni, alla policy dei cookies, la scansione e rimozione dei malware e altri aspetti fondamentali, ma che possono sfuggire al proprio controllo ed è quindi una soluzione ideale per chi desidera concentrarsi solo sui contenuti o la Grafica del proprio sito.

La differenza tra i due sistemi è di tipo economico e pratico. Con l’hosting WordPress si gode di un’assistenza a tutto tondo e di una manutenzione del sito e aggiornamento costante anche quando non si aggiungono contenuti nuovi. I servizi aggiuntivi a pagamento, però, rendono questa versione più costosa rispetto al self-hosting e all’installazione manuale del CMS.

A proposito, hai già letto il nostro approfondimento su su come pubblicare un sito web su Register? Se desideri rimanere con noi e continuare ad approfondire possiamo consigliarti la lettura del nostro articolo che spiega come configurare il file htaccess su Wordpress.

Come realizzare progetti WordPress

Vediamo come muovere i primi passi per usare WordPress per la creazione di un blog personale utilizzando la versione gratuita della piattaforma e senza necessità di installare il CMS.

La versione gratuita prevede che l’indirizzo del sito/blog sia un sottodominio di WordPress, e offre uno spazio di archiviazione di 1 Giga con presenza di annunci pubblicitari e banner non monetizzabili. Le versioni a pagamento prevedono tre piani tariffari (Standard/Personale - Premium e Business) i cui prezzi vengono aggiornati, per cui si consiglia di consultare la pagina ufficiale di WordPress per vedere la situazione al momento della lettura di questo articolo o quando si è interessati.

E' sufficiente collegarsi al sito della pagina ufficiale della piattaforma e cliccare su “Crea Sito”. Nella pagina che si apre occorre compilare alcuni campi: indirizzo e-mail, nome utente e password. Queste sono le credenziali da ricordare e usare per accedere al back office, ovvero la bacheca di gestione dei contenuti e del sito. Infine, si clicca su “Crea Account”.

Una volta creato l’account occorre scegliere il nome del dominio. In assenza di idee o in caso di “duplicati”, WordPress mette a disposizione un servizio di selezione e scelta di nomi di dominio disponibili in base alla parola chiave da inserire nel campo “Cerca”. Il sistema propone tutti gli indirizzi disponibili compatibili con l’idea del proprio sito e quelli che sono disponibili a pagamento o gratuiti. Dopo aver scelto il nome si clicca sulla voce “Avvia un piano gratuito”. Infine, si accede alla sezione “Quali sono i tuoi obiettivi” per scegliere la categoria, dare un nome e uno slogan o descrizione del tuo sito e premere su “Continua”. Da questo momento si è pronti per poter scrivere i primi contenuti, scegliere il tema del blog, definire la grafica. Tutto si gestisce partendo dalla bacheca/Dashboard di WordPress che offre molte possibilità di personalizzazione delle pagine online e di visualizzare l’anteprima e il risultato in tempo reale cliccando su “Visualizza Sito” in alto a destra (basta fare un “refresh” della pagina per vedere le modifiche applicate).

Nulla sarà visibile online fino a quando non si preme il tasto “pubblica”, quindi assicurati che il risultato finale è proprio quello che desideri prima di mandare online qualsiasi cosa. Ovviamente si possono sempre apportare modifiche e aggiornamenti ai contenuti in qualsiasi momento, in fondo il sito è il tuo e lo puoi gestire come preferisci e al meglio delle tue possibilità! In alternativa puoi rivolgerti alle figure professionali in Agenzia Web.

Se questo articolo ti è piaciuto, valuta anche la lettura della nostra guida su come usare Shopify senza Partita IVA.

FAQ

Quanto tempo ci vuole per creare una pagina web?

Il tempo necessario per creare una pagina web dipende dalla complessità del progetto e dalle competenze dello sviluppatore. Per un sito web semplice, potrebbe bastare qualche settimana di lavoro. Tuttavia, progetti più complessi possono richiedere mesi di sviluppo e perfezionamento.

Ho bisogno di conoscenze di programmazione per crearla?

Sì, è necessario avere conoscenze di base di HTML, CSS e eventualmente JavaScript per creare una pagina web. Tuttavia, esistono anche strumenti e piattaforme che consentono di creare un sito web senza scrivere codice, sebbene le opzioni di personalizzazione possano essere limitate.

Quanto costa la creazione di un sito one page?

Il costo di creazione di una pagina web può variare notevolmente a seconda del tipo di sito, delle funzionalità richieste, delle competenze dello sviluppatore e di altri fattori. Per un sito web di base, i costi possono essere relativamente bassi, ma per progetti più complessi e personalizzati, il costo può aumentare significativamente. È consigliabile fare ricerche e richiedere preventivi a diversi professionisti o agenzie per avere un'idea dei costi potenziali.

Noi di ElaMedia possiamo aiutarti anche con la realizzazione di siti web per Agenzie Immobiliari e con la realizzazione di siti web per psicologi: contattaci!

Per avere una visione più ampia e completa di questo argomento ti consigliamo anche la lettura della nostra guida su come fare un preventivo per un sito web.

Il testo proposto è stato confezionato da Enrico Mainero (che in ElaMedia gestisce il servizio relativo al Posizionamento di siti internet a Roma da oltre 15 anni).

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).