Eccoci con un nuovo tema proposto da ElaMedia, una ditta con più 15 anni sulle spalle di esperienza nella realizzazione di siti web a Roma. Il nostro sito vi svelerà tutti i segreti di internet spiegandovi come avviene la vendita di siti web, fornendo una pratica guida alla creazione di loghi a Roma e persino un approfondimento dedicato a come realizzare i biglietti da visita personalizzati. Ma oggi di cosa parleremo?

Menu di navigazione dell'articolo

Dopo aver ampiamente dato tutte le informazioni su come partecipare ad un corso di copywriting e qual è lo stipendio di un copywriter, oggi, parleremo di sviluppo PHP, una disciplina che coinvolge la programmazione, l'uso di codice e l'implementazione di diversi framework, tra cui Laravel e Symfony, per la creazione di siti web dinamici con un estremo tasso di personalizzazione

Il PHP è uno dei linguaggi più popolari quando si tratta di web design e sviluppo di siti web. Ma, cosa rende così potente la combinazione di HTML 5, CSS3, JavaScript, jQuery e PHP? Questi strumenti, quando utilizzati insieme, permettono di creare soluzioni e-commerce robuste, web application dinamiche e personalizzate, e persino siti web Responsive per dispositivi mobile.

Una parte essenziale della creazione di un progetto web in PHP riguarda la gestione dei dati. MySQL è un componente fondamentale in questo contesto, agendo come il database PHP più comune per la memorizzazione e la gestione di informazioni. Inoltre, la programmazione orientata agli oggetti (OOP PHP) e il Model-View-Controller (MVC PHP) sono tecniche avanzate di programmazione che migliorano l'organizzazione del codice sorgente PHP.

Oltre al core PHP, esistono vari CMS come WordPress, Drupal e Joomla, che sono basati su PHP e offrono temi pronti all'uso, plugin e moduli, semplificando enormemente il processo di realizzazione del sito. Anche l'hosting (come Bluehost) compatibile PHP è un aspetto da considerare, così come le esigenze di sicurezza del sito PHP.

Non è tutto oro quello che luccica, però: un'efficiente realizzazione di siti web in PHP richiede anche una solida comprensione del front-end e del back-end, insieme alla capacità di offrire servizi di sviluppo PHP personalizzati. La creazione di siti web su misura e la manutenzione del sito PHP sono aspetti cruciali, così come l'integrazione delle API in PHP e l'utilizzo di tecnologie come AJAX per migliorare l'interattività del sito.

Infine, bisogna tenere a mente che il design responsive è fondamentale in un mondo sempre più mobile. Il Bootstrap PHP ci viene in aiuto in questo, rendendo il nostro sito web facilmente adattabile a varie dimensioni di schermo.

Oltre ai consigli che trovi in questo articolo, per raggiungere un'ampia visibilità online e attrarre un pubblico globale è molto importante creare un sito con Joomla, un solido CMS, ma anche la successiva ottimizzazione per scalare la SERP (pagina dei risultati dei Motori di ricerca) dell'elenco dei migliori motori di ricerca internazionali riveste un'importanza fondamentale. 

Se pensi che questo articolo ti interessa ti consigliamo di mettere da parte (per non dimenticartene) anche quello su Come accedere a WIX.

Nel nostro viaggio verso la comprensione di quando e come il PHP è sufficiente per lo sviluppo di siti web, e quando invece è necessario integrarlo con altre tecnologie, esploreremo tutte queste tematiche. Siete pronti? Cominciamo.

Se hai bisogno di una Consulenza SEO a Roma e provincia non esitare a contattarci al numero verde gratuito 800 119 270. Puoi scriverci anche subito: svilupperemo il portale web per il tuo progetto web.

Se vuoi approfondire altri temi correlati a questo sappi che abbiamo da poco pubblicato una guida per capire come realizzare un sito e commerce già pronto all'uso.

Da cosa dovrei partire per imparare a scrivere in PHP?

Se vuoi iniziare a programmare in PHP, ecco alcuni passaggi fondamentali che potrebbero aiutarti:

  1. Comprendere i fondamenti della programmazione: Prima di iniziare con PHP, è importante che tu abbia una buona comprensione dei concetti di base della programmazione come variabili, cicli, condizioni, array, funzioni, ecc. Se hai già familiarità con un altro linguaggio di programmazione, questo passaggio potrebbe essere più facile.
  2. Imparare HTML e CSS: PHP è comunemente utilizzato per lo sviluppo web lato server, il che significa che è spesso abbinato al linguaggio HTML e CSS per la creazione di siti web. Pertanto, una buona comprensione di HTML e CSS è molto utile quando si inizia a imparare PHP.
  3. Installare un ambiente di sviluppo locale: Un ambiente di sviluppo locale, come XAMPP o MAMP, ti permette di eseguire script PHP sul tuo computer. Questi pacchetti software includono generalmente un server web, PHP e un database MySQL, che sono tutti gli strumenti necessari per iniziare a sviluppare con PHP.
  4. Iniziare con i tutorial di base su PHP: Ci sono moltissimi tutorial online gratuiti che possono aiutarti ad imparare PHP. Questi tutorial ti guideranno attraverso i concetti di base del linguaggio, come la sintassi, le variabili, i cicli, le funzioni, ecc. Un buon punto di partenza potrebbe essere la documentazione ufficiale su PHP.net.
  5. Creare un progetto semplice: Uno dei modi migliori per imparare è "fare". Prova a creare un progetto semplice, come un piccolo sito web o un form di contatto. Questo ti darà una comprensione pratica di come funziona PHP.
  6. Imparare MySQL: Poiché PHP è spesso usato in combinazione con un database MySQL per creare siti web dinamici, è utile imparare MySQL. Ci sono molti tutorial online gratuiti su MySQL che possono aiutarti a iniziare.
  7. Imparare un framework PHP: Una volta che hai una buona comprensione di PHP, potrebbe essere utile imparare un framework PHP, come Laravel o Symfony. Questi framework possono rendere lo sviluppo con PHP più efficiente e organizzato.
  8. Pratica, pratica, pratica: Come con qualsiasi nuova abilità, la pratica è fondamentale. Continua a creare progetti, risolvi i problemi man mano che si presentano e continua a imparare.

Se stai trovando interessante questo argomento sui siti web, sappiate che il nostro sito potrà svelarvi ulteriori contenuti simili, infatti, ElaMedia Group, vi svelerà tutti i segreti dello sviluppo dei siti web spiegando come scegliere una piattaforma e-commerce, fornendo una pratica guida su come iniziare con un e-commerce in dropshipping e persino un approfondimento dedicato su a cosa servono i siti web aziendali.  Leggi questi articoli più tardi!

Ricorda che se hai bisogno di un consulente marketing a Roma, noi possiamo darti una mano. Valuta di chiamarci al numero gratuito che trovi qui a destra. Se non sai cosa inserire obbligatoriamente nel Footer del tuo sito, leggi l'articolo che abbiamo pubblicato da poco.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Se questo testo sta catturando il tuo interesse, valuta di leggere anche il nostro approfondimento che riguarda l’uso di Shopify senza Partita IVA.

Posso mettere in piedi un sito solo con il PHP oppure ho bisogno di conoscere altri linguaggi o strumenti?

PHP è un linguaggio di programmazione lato server estremamente potente, ma da solo non basta per creare un sito web completo. Questo perché un sito web tipico richiede una combinazione di tecnologie lato client (front-end) e lato server (back-end).

Lato client (Front-End): Questa parte del sito web è visibile e interagibile dagli utenti. Per creare il lato front-end di un sito web, avrai bisogno di:

  • HTML (HyperText Markup Language): HTML è il linguaggio di markup standard per la creazione di pagine web. È responsabile della struttura e del contenuto del sito web.
  • CSS (Cascading Style Sheets): CSS è utilizzato per descrivere l'aspetto e la formattazione di un documento scritto in HTML. È responsabile dell'aspetto estetico del sito web, compresi layout, colori e font.
  • JavaScript: JavaScript è un linguaggio di programmazione lato client che permette di creare contenuti dinamici e interattivi sul sito web.

Lato server (Back-End): Questa parte del sito web gestisce la logica dietro le funzionalità del sito, come l'interazione con il database e il processamento dei dati dell'utente. Per il lato back-end, avrai bisogno di:

  • PHP: PHP è un linguaggio di programmazione lato server che gestisce la logica del sito, come il recupero e l'inserimento di dati nel database.
  • MySQL o altri sistemi di gestione del database: MySQL è un database relazionale open source ampiamente utilizzato insieme a PHP. Ti permette di memorizzare, recuperare e manipolare i dati associati al tuo sito web.

In sintesi, mentre PHP è fondamentale: avrai bisogno di una combinazione di tecnologie, tra cui HTML, CSS, JavaScript e MySQL, per creare un sito web completo e funzionale. L'apprendimento di queste tecnologie insieme ti permetterà di creare siti web più robusti e versatili.

Se quest'articolo ti piace ti consigliamo di leggere anche quello dedicato a Squarespace.

Quali sono i CMS che utilizzano in maniera importante il linguaggio PHP?

Ci sono molti Content Management System (CMS) che utilizzano PHP come linguaggio di programmazione principale. Ecco alcuni dei più popolari:

  1. Wordpress: Questo è probabilmente il CMS più popolare basato su PHP. WordPress è noto per la sua facilità d'uso e per la vasta quantità di temi e plugin disponibili che consentono di estendere le sue funzionalità. Viene utilizzato per realizzare blog, siti web aziendali, e-commerce e molto altro.
  2. Drupal: Drupal è un altro potente CMS basato su PHP. È noto per la sua robustezza e flessibilità, consentendo la creazione di siti web molto complessi. Tuttavia, a causa della sua complessità, ha una curva di apprendimento più ripida rispetto a WordPress.
  3. Joomla: Joomla si colloca da qualche parte tra WordPress e Drupal in termini di facilità d'uso e potenza. Anche se non è popolare come WordPress, è ancora ampiamente utilizzato e ha una comunità di sviluppatori attiva.
  4. Magento: Magento è un CMS basato su PHP specificamente progettato per l'e-commerce. È estremamente potente e flessibile, consentendo la creazione di negozi online su misura. Tuttavia, come Drupal, ha una curva di apprendimento piuttosto ripida.
  5. Craft CMS: Craft è un CMS premium che offre un controllo completo sui contenuti e sul design del tuo sito. È noto per la sua flessibilità e per la sua intuitiva interfaccia di amministrazione.
  6. Prestashop: PrestaShop è un altro CMS dedicato all'e-commerce. È open-source e offre una serie di funzionalità per aiutare a gestire un negozio online.
  7. Laravel (con October CMS o Laravel Nova): Anche se Laravel è principalmente un framework PHP, esistono CMS come October e Laravel Nova che si basano su Laravel e offrono funzionalità CMS.

Ricorda che la scelta del CMS dipende dalle tue esigenze specifiche. Alcuni CMS sono più adatti per siti web semplici, mentre altri sono meglio per siti web più complessi o per specifiche applicazioni come l'e-commerce.

Se sei interessato al mondo dello sviluppo web ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento su come fare un redirect con il file .htaccess. Se vuoi una mano tecnicamente, sappi che abbiamo realizzato un contenuto che parla del significato del termine Above The Fold.

Posso usare PHP e Xamp per sviluppare un sito in locale?

Sì, assolutamente! PHP e XAMPP sono strumenti comuni usati per sviluppare siti web in locale sul tuo computer.

XAMPP è un software open source che fornisce un ambiente di sviluppo locale per PHP. Il nome XAMPP è un acronimo che rappresenta i componenti inclusi nel software:

  • X: Rappresenta la cross-platform, il che significa che XAMPP può funzionare su diversi sistemi operativi come Windows, Linux e macOS.
  • A: Apache, il server web.
  • M: MariaDB, un database molto simile a MySQL.
  • P: PHP, il linguaggio di scripting lato server.
  • P: Perl, un altro linguaggio di scripting utilizzato per lo sviluppo web.

XAMPP è utile perché ti permette di eseguire il tuo codice PHP in locale, senza la necessità di un server web remoto. Inoltre, con XAMPP puoi anche creare e gestire database MariaDB/MySQL per il tuo sito web.

Ecco i passaggi di base per sviluppare un sito in locale con XAMPP:

  1. Scarica e installa XAMPP sul tuo computer.
  2. Avvia XAMPP e attiva i servizi Apache e MySQL (o MariaDB).
  3. Posiziona il tuo codice PHP nella cartella htdocs, che si trova nella Directory di installazione di XAMPP.
  4. Apri un browser web e visita localhost/nome_del_tuo_progetto per visualizzare il tuo sito web.
  5. Puoi gestire il tuo database visitando localhost/phpmyadmin.

Ricorda di fare attenzione alla sicurezza quando usi XAMPP. XAMPP è progettato per essere un ambiente di sviluppo e, di default, non implementa alcune misure di sicurezza che sarebbero importanti per un server web di produzione. Pertanto, non dovresti mai utilizzare XAMPP per ospitare un sito web su Internet, ma solo per lo sviluppo in locale.

Se ti è piaciuto questo articolo ti consigliamo la lettura di altri approfondimenti di ElaMedia Group. Il nostro sito vi svelerà tutti i segreti su come strutturare un sito web con Joomla o Wordpress; sia nel primo caso che se sceglierete di realizzare un sito web con Wordpress troverete una pratica guida sulla grafica nei siti web e persino un approfondimento dedicato a SiteGround Hosting. Puoi salvarli e metterli da parte per leggerli più tardi!

Ti ricordiamo che creiamo dei progetti web per tutti i tipi di professionisti (come Fotografi, Agenzie Immobiliari, Medici, ecc...). Se vuoi studiare dei temi più pratici, ti possiamo consigliare la consultazione del nostro articolo sulle Fatture in cloud.

Oltre all'aiuto che possiamo offrirti nel digitale, la nostra società può occuparsi anche di realizzazione di Brochure e Campagne di posizionamento SEO e SEM (come Facebook ADS).

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).