Nel vasto e dinamico mondo digitale, essere visibili è fondamentale per il successo di ogni azienda. Da Roma, il cuore pulsante dell'Italia, ElaMedia Group si impegna a portare le imprese italiane sulla mappa digitale globale. Con una profonda comprensione del territorio e delle sue unicità, offriamo servizi specializzati nel posizionamento dei siti web, garantendo una presenza online distintiva e di impatto per le aziende di ogni settore.

La nostra missione è semplice ma ambiziosa: trasformare il tuo sito web in un faro luminoso nel mare dell'internet, attirando visitatori mirati e convertendoli in clienti fedeli. Attraverso strategie SEO all'avanguardia, analisi di mercato dettagliate e soluzioni personalizzate, ci dedichiamo a posizionare il tuo sito web nei vertici dei Motori di ricerca. Il nostro team di esperti in SEO, marketing digitale e sviluppo web lavora in sinergia per assicurare che il tuo sito non solo raggiunga, ma mantenga una posizione di rilievo, adattandosi costantemente alle evoluzioni del web.

In ElaMedia Group, crediamo che ogni azienda abbia una storia unica da raccontare. La nostra passione è far brillare quella storia, elevando la tua presenza online oltre le aspettative. Sia che tu stia cercando di espandere la tua portata a livello locale o nazionale, il nostro approccio su misura assicura che il tuo sito web raggiunga il pubblico giusto, al momento giusto.

Unisciti a noi nel percorso verso il successo digitale. Scopri come ElaMedia Group può portare la tua impresa nel futuro del web. Contattaci oggi per una consulenza personalizzata e inizia a trasformare la tua presenza online.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

Cosa significa posizionamento?

Espressioni come “posizionamento di un sito” o “essere primi nei risultati di ricerca”, cosa significano esattamente? Quando si effettua una ricerca su un motore di ricerca (Google, Yahoo! Bing …) per avere informazioni o fare acquisti, l’utente si basa e si sofferma sulla prima pagina presentata dai motori di ricerca. Sia che si abbia un sito di informazioni o un sito professionale attraverso il quale guadagnare, diventa importante fare in modo che il sito appaia nella prima pagina tra i risultati di ricerca. Come si fa? E cosa determina il posizionamento di un sito internet? Nella realizzazione di progetti per il web, quali sono le strategie da mettere a punto per raggiungere l’obiettivo? Questa guida non potrà mai essere sufficientemente esaustiva perché gran parte della risposta è anche nel mantenersi aggiornati sui cambiamenti e sugli algoritmi e le regole impostati dai motori di ricerca, ma, dopo aver ampiamente dato tutte le informazioni sull'Email Marketing e sull’Article Marketing, sicuramente vi illustreremo la logica di come funziona il meccanismo.

Come funziona un motore di ricerca

Il motore di ricerca che garantisce la migliore visibilità su internet è, indubbiamente, Google e detta legge in materia di algoritmi e selezione dei siti che “meritano” un buon posizionamento.

A proposito di Google, hai già letto le nostre guide e approfondimenti su Google Analytics per fare Seo, sull’algoritmo Bert di Google e sulla Google Search Console: potranno esserti molto utili!

Una prima differenza da imparare – anche nella terminologia – è tra indicizzazione e posizionamento, spesso usati come sinonimi. I processi sono distinti: Google scansiona periodicamente i contenuti internet per rilevare siti o pagine nuove. Lo fa attraverso software sofisticati chiamati “spider”. In questa fase, il motore di ricerca “semplicemente” indicizza i contenuti nuovi trovati. iI un secondo momento, le pagine indicizzate vengono posizionate nei risultati di ricerca. È, però, vero che nella fase tecnica ciò che determina un buon posizionamento dei siti internet è l’abilità di far trovare a Google i contenuti nuovi. Prima di entrare nel dettaglio delle strategie necessarie per determinare un buon posizionamento dei siti è bene soffermarsi ancora sull’importanza e sul perché è necessario ottimizzare il sito in ottica di posizionamento.

Come si è detto, l’utente medio che effettua una ricerca online si sofferma sui risultati della prima pagina perché è istintivamente più pratico e veloce. Curare il posizionamento di un sito per comparire tra i primi risultati di ricerca significa raggiungere un pubblico più vasto – e in ottica di business, un numero di potenziali acquirenti più alto, ma anche aumentare il volume del traffico sul proprio sito, rafforzare la reputazione e il prestigio dei servizi o dei prodotti o dell’informazione offerti.

Ci sono due tipologie di posizionamento: quello organico e quello a pagamento

Il posizionamento organico o naturale è quello che si ottiene in modo “spontaneo” tramite l’uso delle Parole chiave, dei contenuti ottimizzati e di tutte le strategie pertinenti le regole e gli algoritmi di Google e che tende a mantenere il risultato di ranking più a lungo nel tempo in modo stabile e durevole. Lo svantaggio è che i risultati si ottengono in modo altrettanto lungo e paziente.

Il posizionamento a pagamento – come si spiega da sé – si ottiene attraverso un investimento di denaro pagando annunci pubblicitari ad hoc e campagne promozionali che portano i risultati di posizionamento subito in evidenza, ma se contestualmente non si lavora anche sugli altri aspetti per garantire un posizionamento organico, al termine della campagna pubblicitaria e del budget, si “svanisce” nuovamente nel dimenticatoio.

Infine, nella realizzazioni siti web è importante sapere anche quali sono le varie tipologie di ricerca sul web, al fine di capire come gli utenti si muovono nella navigazione e fornire le risposte di cui necessitano. Una ricerca web può essere:

  • Navigazionale: si verifica quando l’utente conosce già un nome specifico e a cui è interessato e lo digita nella barra di ricerca e usa il motore di ricerca per raggiungere più velocemente il sito o fare approfondimenti;
  • Informazionale: l’utente cerca informazioni su un argomento specifico, ma non ha chiaro a chi rivolgersi.
  • Transazionale: l’utente usa il motore di ricerca per fare un acquisto o cerca uno shop online.

Ma come si fa ad essere “catturati” dagli spider di Google e dei motori di ricerca per essere indicizzati e posizionati? La risposta sintetica è: lavorare sui contenuti, sull’individuazione delle parole chiave, sulle immagini e i video.

Se stai trovando interessante questo articolo ti consigliamo altri approfondimenti di ElaMedia Group, che vi svelerà tutto sulla Link Building e sull’ottimizzazione dei siti spiegandovi come registrarsi sulle migliori directory italiane; parlandovi di tutto quello che dovete sapere sulla broken link building, fornendo una pratica guida sulla struttura a silos o seo siloing e persino un approfondimento dedicato a come fare l’audit di un sito! Potete salvarli e metterli da parte per leggerli più tardi!

Ti ricordiamo che se hai bisogno di una consulenza da parte di uno dei nostri Esperti SEO, non devi far altro che contattarci al numero verde 800 119 270.

Quali sono le strategie che determinano un buon posizionamento dei siti internet

SERP (Search Engine Result Page) è l’acronimo che indica il posizionamento dei siti sui motori di ricerca. Risulta chiaro che il posizionamento non avviene per caso, ma può essere “indotto” attuando una serie di strategie. I fattori di ranking a cui fare attenzione per aumentare il CTR (Click Through Rate) è l’ottimizzazione del sito (SEO – Search Engine Optimization) che si articola in due aree, entrambe da “curare” per ottenere i risultati sperati:

  • SEO on page; e
  • SEO off-page.

SEO on page

L’ottimizzazione On-page significa lavorare sui contenuti delle singole pagine del sito partendo dall’individuazione di una parole chiave (Keyword) e dei termini correlati. Secondo la costruzione di una pagina che rispetti i “canoni” Google che determinano un buon posizionamento per ogni pagina occorre curare:

  • il titolo (Title tag);
  • la meta-descrizione (meta-description) ovvero la descrizione breve dei contenuti della pagina corrispondente alle prime righe di sintesi che compare nel risultato di ricerca sotto la URL/Titolo della pagina. La lunghezza consigliata è non superiore ai 160 caratteri;
  • l’indirizzo della pagina del sito (URL) che deve essere breve e user friendly, preferibilmente coincidente con la parola chiave;
  • il contenuto, che deve essere “ottimizzato” in modo tale che contenga tutte le informazioni pertinenti, la parola chiave, adeguatamente ripetuta ma senza effetto spam, con un testo di lunghezza minima di 300 parole, suddiviso in paragrafi e titoli esplicativi, a con informazioni nuove e originali;
  • gli elementi multimediali (foto, video, audio), devono essere “leggeri” e in formati che non appesantiscano il caricamento del sito. I siti lenti disincentivano l’utente che abbandona presto la pagina. Tutti i contenuti devono essere opportunamente titolati e taggati utilizzando la parola chiave,
  • i Link interni ed esterni verso pagine correlate e di alto posizionamento, per offrire all’utente altre risorse utili, ma che si aprono in altre pagine senza perdere il sito “matrice” di partenza;
  • il design e la velocità di caricamento delle pagine, con una Grafica accattivante, ma allo stesso tempo leggera da caricare e fruibile anche su altri dispositivi mobili.

SEO Off-page

Oltre all’ottimizzazione sulla pagina, ci sono una serie di attività da fare “al di fuori” della pagina, ma che portino l’utente a leggere quel sito o una specifica pagina del sito. Si tratta delle attività di backlinking o Link building, una pratica che serve a portare gli utenti ad “atterrare” proprio su un sito specifico. I metodi più diffusi per fare SEO Off-page sono l’uso di comunicati stampa contenenti link che puntano al sito di interesse; la realizzazione di articoli e guide contenente link oppure tramite la collaborazione basta sul reciproco scambio di link o a pagamento con altri siti e blog che “ospitano” il link che direziona al sito da ottimizzare. Questa pratica – che non deve essere esagerata – è interpretata dai motori di ricerca come un indice di affidabilità e autorevolezza di un sito fino al punto di auto-alimentarsi, creando una sorta di domain authority sull’argomento.

Cosa penalizza il posizionamento dei siti?

Così come esistono delle buone pratiche che determinano il buon posizionamento dei siti internet, esistono anche degli “atteggiamenti” e degli errori da non fare per non danneggiare il ranking a partire dal cosiddetto keyword stuffing, ovvero l’uso eccessivo della parola chiave. La parola chiave deve essere distribuita in modo omogeneo e naturale per rendere scorrevole la lettura.

Altro errore da evitare è il link rotto, ovvero quando si apre un link in cui compare un messaggio di errore come per esempio “pagina non trovata” o “pagina inesistente”. Il broken link è considerato da Google una penalizzazione e riduce il posizionamento.

Altra penalizzazione sono i contenuti “copiati” e duplicati da altri siti e in tutto identici tra loro. I contenuti devono sempre essere autentici, originali, curati e approfonditi. L’obiettivo, in fondo, è diventare delle autorità in materia e non dei “replicanti”.

FAQ

Quali sono i fattori che determinano il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca?

Il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca è influenzato da diversi fattori. Uno dei principali è l'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), che include la scelta di parole chiave pertinenti, l'ottimizzazione dei contenuti, la creazione di metadati accurati e la costruzione di un'architettura del sito web ben strutturata. I backlink, ovvero i collegamenti provenienti da altri siti web, rappresentano un altro fattore importante. I motori di ricerca considerano i backlink come segnali di fiducia e autorità, quindi ottenere link da siti autorevoli può migliorare il posizionamento. La qualità e la rilevanza dei contenuti sono anche determinanti. I siti web con contenuti originali, informativi e di valore tendono ad avere un posizionamento migliore. Altri fattori che influenzano il posizionamento includono la velocità di caricamento del sito, l'esperienza utente, l'adattabilità mobile e la presenza sui social media.

Quanto tempo ci vuole perché un sito web migliori il suo posizionamento nei motori di ricerca?

Il tempo necessario per migliorare il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca può variare. Dipende da diversi fattori, come la concorrenza nel settore, la qualità dell'ottimizzazione SEO, la frequenza di aggiornamento dei contenuti e la presenza di link di qualità. In generale, il miglioramento del posizionamento richiede tempo e costanza. I motori di ricerca devono analizzare e indicizzare il sito web, valutare la sua autorità e rilevanza rispetto ai concorrenti e determinare la sua posizione nei risultati di ricerca. Questo processo può richiedere settimane o mesi. È importante sottolineare che il posizionamento nei motori di ricerca non è un risultato garantito e richiede un lavoro continuo per mantenere e migliorare la visibilità nel tempo.

Posso migliorare il posizionamento del mio sito web senza l'aiuto di un esperto in SEO?

È possibile adottare alcune pratiche di base per migliorare il posizionamento del proprio sito web senza l'aiuto di un esperto in SEO, tuttavia, la consulenza di un professionista esperto può fare la differenza. Puoi iniziare ottimizzando il tuo sito web in modo che sia ben strutturato e facilmente navigabile, con contenuti rilevanti e di qualità. Fornire una buona esperienza utente, garantire tempi di caricamento rapidi e rendere il sito web adattabile ai dispositivi mobili sono fattori importanti. Puoi anche lavorare sulla creazione di collegamenti di qualità con altri siti web rilevanti per il tuo settore. Tuttavia, gli algoritmi dei motori di ricerca sono complessi e in continua evoluzione, quindi un esperto in SEO può aiutarti a identificare le opportunità di ottimizzazione specifiche per il tuo sito web, a seguire le migliori pratiche e a raggiungere risultati più consistenti e duraturi.

Ti ricordiamo che se hai bisogno di un Consulente marketing puoi far affidamento al nostro team. Contattaci al numero che trovi qui sulla destra.

Vieni a trovarci

Contattaci

Contattaci al numero verde gratuito 800 119 270 o compila il Form per richiedere un preventivo gratuito

Formula di acquisizione del consenso dell'interessato

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)