Benvenuti in un nuovo articolo su ElaMedia Group, un'agenzia con oltre 15 anni di esperienza nella realizzazione di siti web a Roma e provincia. Il nostro sito vi svelerà tutti i segreti di internet spiegando di che cos’è il copywriting SEO, fornendo una pratica guida alle estensioni SEO su Chrome e persino un approfondimento dedicato ai tool Semrush vs SeoZoom a confronto. Ma oggi di cosa parleremo? Dopo avervi parlato della struttura a siloing, eccoci oggi con un nuovo argomento che speriamo susciterà il vostro interesse.

Menu di navigazione dell'articolo

Le tecniche per portare una pagina web in prima posizione sui Motori di ricerca, sono molte ed ogni professionista ha una serie di attività che ritiene funzionare e che, in maniera diversa, utilizza per questo scopo. Alcuni strumenti si rilevano sicuramente più efficaci di altri e, soprattutto, alcuni sono assolutamente consentiti e normali, mentre altri possono essere, se non vietati da Google, al limite del consentito.

Queste tecniche, che si sono sviluppate per ottenere risultati in maniera più immediata e veloce sono definite di Black Hat SEO.

Dopo aver ampiamente dato tutte le informazioni su Tag Title, ALT delle immagini e Tag Header oggi, parleremo di una delle tecniche di maggior successo, soprattutto di alcuni anni fa: il cosiddetto article spinning.

Si tratta di una tecnica che permette di creare in brevissimo tempo, centinaia di contenuti da inserire nei nostri siti o da diffondere nel web, senza ricorrere a contenuti duplicati grazie alla variazione di alcune parti di testo, che vengono sostituite da sinonimi o da un’alternativa.

Questo “trucco” permette di aggirare la penalizzazione di Google relativa ai contenuti duplicati ed avere a disposizione contenuti, sicuramente non di qualità ma di quantità, per cercare di scalare la SERP (Search Engine Results Page) in maniera non naturale ma veloce.

Possiamo ad esempio creare un network di siti dall’argomento simile ed utilizzare un solo contenuto originale per tutti i siti, perché grazie allo “spin” del testo avremo delle copie con termini diversi.

Naturalmente Google con le sue modifiche e gli Update che rilascia per il motore di ricerca, cerca sempre di migliorarsi e penalizzare i siti che lo praticano, ma se utilizzato in maniera intelligente, c’è ancora la possibilità di avere qualche buon risultato.

Inoltre, possiamo utilizzare questa tecnica su siti “test”, così appunto da testare la capacità dell’azienda di Mountain View di intervenire o capire quale nicchia è più “controllata” di altre.

Gli svantaggi dell’article spinning per la Produzione di contenuti online

Trattandosi di una Black Hat SEO, questa tecnica di creazione di articoli ha alcuni svantaggi dovuti dalla innaturalezza con cui vengono creati i testi:

  • Pochi spinner tool funzionanti con l’italiano: Manca appunto uno sviluppo serio di tool automatizzati che utilizzino la lingua italiana. Questo perché, naturalmente, la lingua più utilizzata nel web è l’inglese, per cui sarà più facile trovare software che funzionino con testi in questa lingua;
  • Google ha imparato a riconoscerli più facilmente: come già detto da un p’ di tempo Google ha migliorato la sua interpretazione degli articoli spinnati e penalizza i siti che li utilizzano.
  • Presentano errori grammaticali: un testo creato da una macchina artificiale avrà sempre qualche problema. Spesso ci troveremo di fronte spinner di testo con grossolani errori grammaticali e siano quindi costretti a revisionare ogni singolo contenuto.
  • Non teniamo conto dei bisogni dell’utente: si tratta di testi scritti più per visibilità e per inserirli in progetti un po’ poco chiari, senza tenere conto della loro vera utilità.

Se ti occorre un preventivo per delle attività SEO chiamaci subito al numero gratuito che trovi sulla destra.

Chiama l'800 119 270 o scrivici per un preventivo

Formula del consenso

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

I Maggiori strumenti per la creazione di spinner di testo

Nonostante, come abbiamo già detto, le poche soluzioni per la lingua italiana, ecco un piccolo elenco di alcuni strumenti utili per realizzare spinner di testo:

  • Worpress AutoSpinner: plugin di Wordpress che permette di creare testi spinnati direttamente dalla piattaforma, in modo da modificarli e pubblicarli immediatamente. Alla possibilità di inserire nuovi termini nel vocabolario della lingua utilizzata;
  • Chimp Rewriter: tool un pochino più complesso, utilizzato soprattutto per una scrittura un pochino più avanzata. Il sito prevede 14 giorni di trial per poi diventare a pagamento;
  • Pigreco Lab: software semplice ed intuitivo. Potrebbe sembrare un po’ scarno al primo impatto, ma fa esattamente quello per cui è ideato. Inseriamo un testo con le varie alternative tra parentesi quadre e ci darà tutte le variabili che chiediamo.

SpinnerChief: Uno dei più utilizzati. Supporta la lingua italiana ed ha molte opzioni, con un'unica pecca: è a pagamento.

Se stai trovando interessante questo articolo ti consigliamo altri approfondimenti di ElaMedia Group, che vi sveleranno tutti i segreti dei tool del web spiegandovi come usare Chet GPT e come usare Rank Math;  tutto quello che c’è da sapere per usare Elementor, fornendo una pratica guida su come usare Jasper AI e persino un approfondimento dedicato a come creare newsletter Brevo ex Sendinblue. Potete salvarli e metterli da parte per leggerli più tardi!

Pensi di aver bisogno di una consulenza sul Web Marketing? Noi possiamo aiutarti. Valuta di contattarci al numero che trovi sulla destra.

Perché acquisire abilità nello spinning?

Fare esperimenti nell’ambito dell’article spinner può essere veramente interessante dal punto di vista creativo. Nella pratica è possibile sbizzarrirsi inventando le strutture più articolate, aprendo e chiudendo la scansione a pagine in particolare, anche per il solo piacere di capire come potrebbe rispondere Google. Se per caso vuoi cimentarti in un periodo di studio sul text spinning, bisogna tenere in considerazione che molti tra i SEO più richiesti dalla aziende, sono di fatto quelli che hanno dimostrato pubblicamente abilità in quella che possiamo idealmente visualizzare come una partita contro l’inventore del gioco. Se hai voglia di sperimentare, puoi iniziare aprendo 10 blog su WordPress.com e cimentarti in una resa totalmente fantasiosa della creazione. Ovviamente, un consiglio spassionato per chi è alle prime armi, riguarda lo stare cauti e sul puntare su di una nicchia a bassa competizione, perché non è sempre detto che il cimentarsi in questo settore funzioni con efficacia o a lungo su settori difficili. Impegnati a preparare testi pieni zeppi di variabili: più ne inserisci e maggiori saranno le probabilità di generare testi che non risultino scopiazzati o poco originali. Punta molto sull’aspetto grammaticale e inserisci a volte immagini o video da YouTube e in pochi giorni sarai capace di realizzare una rete di siti veramente funzionale che il pubblico avrà il piacere di visitare.

A proposito di SEO: Per migliorare la visibilità e l'autorità di un sito web, sono estremamente utili in ottica SEO, le citazioni e le menzioni, anche dette brand mention. Infatti, Quando un marchio, un'azienda o un sito web viene menzionato su altri siti, viene riconosciuto dagli algoritmi dei motori di ricerca come un segnale di autorevolezza e popolarità. Ciò influisce positivamente sul posizionamento del sito nei risultati di ricerca.

I grande utilità, una volta presa dimestichezza, potrebbe essere il giocare sui link interi, collegare siti tra loro ad anelo evitando comunque link sitewide nel footer. Vista in questi termini, la pratica dell’article spinning è vista da alcuni solo come uno sport estivo, per altri invece risulta un passatempo divertente, mentre per altri ancora è un momento di studio dei motori di ricerca e per sviluppare un progetto interamente personale. Il content spinning può dunque essere fatto sia manualmente, sia con il supporto di un servizio web ed ovviamente, se si usano i robot presenti nella rete, sarà necessaio controllare che il cambio di alcune parole non abbia modificato il senso di alcune frasi scritte da noi. Il contenuto che realizziamo deve essere elevato e leggibile ai visitatori, per cui per un corretto utilizzo dell’article spinning è necessario che l’utente si serva di una sintassi appropriata. Utili possono essere , all’interno di questo contesto, programmi che aiutano l’utente a praticare il content spinning: alcuni sono gratuiti, altri a pagamento e pochi, purtroppo, supportano la lingua italiana. Molte versioni sono disponibili nella loro versione beta ed è necessario pagare un abbonamento per servirsi a pieno di tutti i servizi offerti. Tocca sola a te cimentarti nella scrittura, basta farlo con criterio per ottenere dei prodotti di alta qualità.

Una cosa molto importante quando si deve scrivere per il web è l'originalità dei contenuti che si può verificare con un tool, perciò abbiamo creato questa guida all'utilizzo di Copyscape e se hai bisogno di maggiori informazioni per scrivere un guest post con le anchor text adatte? Non esitare a contattare ElaMedia Group!

FAQ

Cos'è uno spinner di articoli?

Uno spinner di articoli è un programma o software che ricrea il contenuto esistente in modo tale da apparendo come unico e nuovo. Utilizza algoritmi complessi per sostituire le parole nel testo originale con sinonimi o frasi equivalenti, mantenendo però il significato complessivo del testo. Lo spinner di articoli è spesso utilizzato per generare nuovi contenuti a partire da quelli esistenti, senza dover creare un contenuto completamente nuovo da zero.

Come l'intelligenza artificiale migliora gli spinner di articoli?

L'intelligenza artificiale (IA) ha rivoluzionato gli spinner di articoli, migliorando la qualità del contenuto ricreato. Le tecniche di apprendimento automatico e di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) consentono agli spinner di articoli di comprendere meglio il contesto e la Semantica del testo originale. In questo modo, gli spinner di articoli basati sull'IA possono produrre testi che suonano più naturali e che mantengono più fedelmente il significato del testo originale.

Gli spinner di articoli basati sull'IA possono sostituire completamente i redattori umani?

Sebbene gli spinner di articoli basati sull'IA siano strumenti molto potenti, non possono sostituire completamente i redattori umani. Mentre l'IA può creare testi che suonano molto naturali e che rispecchiano fedelmente il significato del testo originale, non può replicare la creatività, l'intuizione e l'esperienza umana. Inoltre, le tecniche di apprendimento automatico e di elaborazione del linguaggio naturale non sono perfette, quindi gli spinner di articoli possono a volte produrre errori o malintesi.

Cosa sono gli spinner di articoli basati su GPT-3?

GPT-3 (Generative Pretrained Transformer 3) è un modello di linguaggio generativo di punta sviluppato da OpenAI. Gli spinner di articoli basati su GPT-3 utilizzano questo modello per generare contenuti testuali. A differenza degli spinner di articoli tradizionali che si basano sulla sostituzione di sinonimi, gli spinner basati su GPT-3 generano contenuti riformulando completamente il testo originale, producendo così contenuti che suonano molto naturali e che mantengono fedelmente il significato del testo originale.

Cosa si intende per "parafrazia" nel contesto degli spinner di articoli?

Nel contesto degli spinner di articoli, la parafrazia si riferisce al processo di riformulazione del testo originale utilizzando parole, frasi e strutture grammaticali differenti, pur mantenendo il significato originale del testo. Gli spinner di articoli basati sull'IA, come quelli basati su GPT-3, sono particolarmente abili nella parafrazia, essendo in grado di generare contenuti che non solo suonano naturali, ma che rispecchiano anche fedelmente il significato del testo originale.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo di leggere anche la nostra guida al CSS e l'approfondimento su come creare un sito protetto da attacchi informatici.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).