Realizzare siti web significa ascoltare l'utente. La leggibilità di un sito web è un aspetto cruciale che può influenzare significativamente l'esperienza dell'utente. La scelta dei font e dei caratteri gioca un ruolo determinante nella capacità di un sito di trasmettere informazioni in modo chiaro ed efficace. Un font ben scelto non solo facilita la lettura ma contribuisce anche all'estetica e all'identità del sito.

Menu di navigazione dell'articolo

I font sono insiemi di caratteri tipografici progettati con uno stile coerente e distintivo. Ogni font include lettere, numeri, simboli e segni di punteggiatura che condividono un design comune. Esistono migliaia di font disponibili, ognuno con caratteristiche uniche che lo rendono adatto a specifiche esigenze e contesti.

Questo articolo esplorerà le diverse tipologie di font e caratteri disponibili, come selezionarli per migliorare la leggibilità del tuo sito e le migliori pratiche da adottare per garantire un'esperienza utente ottimale.

I font svolgono diverse funzioni essenziali nella comunicazione scritta:

  1. Leggibilità: Uno degli scopi principali dei font è garantire che il testo sia facile da leggere. La scelta del font può influenzare significativamente la leggibilità di un testo, soprattutto in base al medium utilizzato (stampa vs. digitale).
  2. Estetica: I font contribuiscono all'aspetto visivo del testo, influenzando la percezione del lettore. Un design grafico ben curato può comunicare professionalità, creatività, serietà o modernità, a seconda del font scelto.
  3. Brand Identity: Le aziende spesso scelgono font specifici per creare e mantenere una forte identità di marca. Un font unico può diventare parte del logo aziendale e del materiale di marketing, aiutando a distinguere l'azienda dalla concorrenza.
  4. Tono e Stile: Diversi font trasmettono diversi toni e stili. Ad esempio, un font Serif potrebbe essere utilizzato per un documento formale, mentre un font Script potrebbe essere più adatto per un invito a un evento sociale.
  5. Accessibilità: Alcuni font sono progettati con caratteristiche specifiche per migliorare l'accessibilità, come una maggiore distinzione tra lettere simili per facilitare la lettura a persone con dislessia o problemi visivi.

Se hai bisogno di strutturare un nuovo Piano editoriale allora ti consigliamo di chiamarci al numero verde 800 119 270.

Tipologie di Font

Font Serif

I font Serif, caratterizzati da piccole linee aggiuntive alla fine di ogni lettera, sono spesso considerati eleganti e tradizionali. Sono comunemente usati per testi stampati come libri e giornali. In un contesto web, i font Serif possono essere utilizzati per titoli o testi principali per trasmettere un senso di autorità e formalità.

Times New Roman

Times New Roman è forse il font Serif più conosciuto e utilizzato nel mondo digitale. Originariamente progettato per il Times di Londra, è apprezzato per la sua leggibilità e formalità, spesso utilizzato in contesti accademici e professionali.

Georgia

Georgia è un altro font Serif progettato specificamente per la leggibilità su schermo. Con lettere ampie e chiari dettagli, Georgia è comunemente utilizzato per testi di corpo su siti web che desiderano un tocco classico e autorevole.

Font Sans Serif

I font Sans Serif, privi di grazie, sono moderni e puliti, rendendoli ideali per la lettura su schermo. La loro semplicità li rende altamente leggibili anche su dispositivi con schermi più piccoli. Sono spesso preferiti per testi di corpo nei siti web grazie alla loro chiarezza e leggibilità.

Arial

Arial è uno dei font Sans Serif più utilizzati grazie alla sua leggibilità e versatilità. Creato come alternativa più moderna e leggibile al font Helvetica, Arial è ampiamente utilizzato sia per testi di corpo che per titoli.

Helvetica

Helvetica è un altro font Sans Serif estremamente popolare, noto per il suo design pulito e moderno. Spesso utilizzato in loghi, segnaletica e interfacce utente, Helvetica è apprezzato per la sua chiarezza e semplicità.

Roboto

Roboto, sviluppato da Google, è il font predefinito per il sistema operativo Android. Con linee pulite e una struttura geometrica, Roboto è ottimizzato per la leggibilità su schermi digitali, rendendolo una scelta comune per applicazioni e siti web.

Open Sans

Open Sans è un altro font Sans Serif molto popolare, progettato con un alto grado di leggibilità in mente. È comunemente usato per testi di corpo su siti web grazie alla sua chiarezza e alla sua compatibilità con una vasta gamma di dispositivi.

Font Monospaziati

I font Monospaziati, in cui ogni carattere occupa lo stesso spazio orizzontale, sono comunemente utilizzati per codici di programmazione e testi tecnici. La loro uniformità facilita la lettura di informazioni dettagliate e tecniche.

Courier New

Courier New è uno dei font Monospaziati più conosciuti, utilizzato principalmente per codici e testi tecnici. La sua uniformità facilita la lettura di informazioni dettagliate e tecniche.

Consolas

Consolas è un altro font Monospaziato popolare, ottimizzato per la lettura su schermo e spesso utilizzato in ambienti di sviluppo e programmazione. La sua chiarezza e leggibilità lo rendono ideale per visualizzare codici.

Font Display

I font Display sono progettati principalmente per titoli e brevi testi di grande impatto visivo. Sono altamente decorativi e possono aggiungere personalità e unicità a un sito web, se usati con parsimonia.

Impact

Impact è un font Display ampiamente utilizzato per titoli e testi brevi che devono catturare l'attenzione. Il suo design audace e compatto lo rende ideale per pubblicità e banner.

Comic Sans

Comic Sans, nonostante le critiche, rimane un font Display popolare per contenuti informali e amichevoli. La sua struttura giocosa e informale lo rende una scelta comune per siti web rivolti ai bambini e materiali educativi.

Selezione dei Font per il Web

Compatibilità e Accessibilità

Quando si sceglie un font per il web, è di fondamentale importanza considerare la compatibilità con diversi browser e dispositivi. I visitatori del tuo sito possono utilizzare una vasta gamma di dispositivi, dai desktop ai laptop, dai tablet agli smartphone, e ciascuno di questi dispositivi può avere diverse risoluzioni dello schermo, capacità grafiche e impostazioni di sistema. Pertanto, un font che appare perfetto su un desktop potrebbe non rendere altrettanto bene su uno smartphone, specialmente se il font non è ottimizzato per la visualizzazione su schermi più piccoli.

La compatibilità cross-browser è un'altra considerazione cruciale. I principali browser - come Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari, Microsoft Edge e Opera - possono interpretare e renderizzare i font in modi leggermente diversi. Questo può portare a discrepanze nell'aspetto del testo se il font scelto non è pienamente supportato da tutti i browser. Utilizzare font web standard o verificare la compatibilità dei font personalizzati con strumenti di testing cross-browser può aiutare a garantire che il testo sia visualizzato correttamente indipendentemente dal browser utilizzato dai visitatori.

Leggibilità su Tutte le Piattaforme

La leggibilità è un fattore determinante nella scelta dei font per il web. Un buon font deve essere leggibile su tutte le piattaforme e dispositivi, inclusi quelli con risoluzioni più basse o schermi più piccoli. Questo richiede una progettazione attenta alla nitidezza dei caratteri, alla spaziatura e all'interlinea. Font con tratti troppo sottili o dettagli eccessivamente elaborati possono risultare difficili da leggere su schermi di piccole dimensioni o con bassa risoluzione.

L'uso di font Responsive, che si adattano dinamicamente alla dimensione dello schermo e alla risoluzione, può migliorare significativamente la leggibilità. Questi font possono modificare la loro spaziatura, altezza della linea e dimensione in base alle specifiche del dispositivo, garantendo un'esperienza di lettura ottimale indipendentemente dal mezzo utilizzato per accedere al sito.

Accessibilità per Utenti con Disabilità Visive

L'accessibilità è un altro elemento chiave nella scelta dei font per il web. È essenziale assicurarsi che i font siano leggibili anche per utenti con disabilità visive, come la cecità parziale, il daltonismo o altre condizioni che possono influire sulla capacità di leggere il testo. Per migliorare l'accessibilità, i font devono avere un contrasto sufficiente rispetto allo sfondo, evitando combinazioni di colori che possono risultare problematiche per i daltonici.

Inoltre, i font devono essere abbastanza grandi e con interlinee sufficienti per facilitare la lettura. Utilizzare unità di misura relative, come em o rem, anziché unità fisse (pixel), permette agli utenti di ridimensionare il testo in base alle loro necessità attraverso le impostazioni del browser. Implementare queste pratiche non solo rende il sito più inclusivo ma contribuisce anche a soddisfare le linee guida per l'accessibilità del web (WCAG), migliorando così l'usabilità generale del sito.

Dimensione e Interlinea

La dimensione del font e l'interlinea (lo spazio tra le righe di testo) influenzano direttamente la leggibilità. Un'interlinea adeguata previene l'affollamento del testo e facilita la lettura, mentre una dimensione del font appropriata garantisce che il testo sia leggibile senza sforzo.

Contrasto e Colore

Il contrasto tra il testo e lo sfondo è essenziale per la leggibilità. Un buon contrasto garantisce che il testo sia facilmente leggibile in diverse condizioni di luce. La scelta dei colori deve tenere conto della combinazione cromatica complessiva del sito per mantenere una coerenza visiva.

Esiste un range di grandezza che di solito viene usato nel Web Design per i font del testo e dei diversi Tag Header?

Sì, nel Web Design esiste un range di grandezza comunemente utilizzato per i font del testo e dei diversi tag header. Queste dimensioni non sono rigide, ma rappresentano delle linee guida generali che possono essere adattate in base alle specifiche esigenze del progetto, alla leggibilità e al design complessivo del sito web.

Dimensioni dei Font nel Web Design

Testo principale (paragrafi)

  • Dimensione minima: 14px
  • Dimensione consigliata: 16px
  • Dimensione massima: 18px

Una dimensione di 16px è spesso considerata ideale per il testo principale su molti siti web perché offre un buon equilibrio tra leggibilità e estetica. Dimensioni inferiori a 14px possono risultare difficili da leggere, soprattutto su dispositivi mobili.

Header (tag HTML)

  • H1 (Header principale): 32px - 48px
  • H2 (Secondo livello di header): 24px - 36px
  • H3 (Terzo livello di header): 20px - 30px
  • H4 (Quarto livello di header): 16px - 24px
  • H5 (Quinto livello di header): 14px - 20px
  • H6 (Sesto livello di header): 12px - 16px

Queste dimensioni sono indicative e possono variare in base al design specifico del sito web. È importante mantenere una gerarchia visiva chiara tra i diversi livelli di header per facilitare la lettura e la navigazione.

Altri Considerazioni Importanti

  1. Linea di base relativa: Utilizzare unità relative come em o rem piuttosto che unità assolute (px) può migliorare la scalabilità e la reattività del testo su diversi dispositivi. Ad esempio, 1rem è uguale alla dimensione del font base del documento, solitamente 16px.
  2. Interlinea (line-height): Una buona pratica è impostare un'interlinea di circa 1.5 volte la dimensione del font per migliorare la leggibilità. Ad esempio, per un testo di 16px, un'interlinea di 24px (1.5 * 16px) è spesso ideale.
  3. Contrasto: Assicurarsi che ci sia un contrasto sufficiente tra il colore del testo e il colore di sfondo per garantire la leggibilità. Il Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) consiglia un rapporto di contrasto minimo di 4.5:1 per il testo normale e 3:1 per il testo grande (18px o più grande, o 14px in grassetto).
  4. Accessibilità: Considerare le necessità di accessibilità, come utilizzare font che siano facilmente leggibili da persone con dislessia o problemi visivi. Alcuni font sono progettati appositamente per essere più accessibili.

Esempio Pratico di CSS per Font Sizes

body {

    font-size: 16px;

    line-height: 1.5;

}

h1 {

    font-size: 2.5rem; /* 40px se il font-size di base è 16px */

    line-height: 1.2;

}

h2 {

    font-size: 2rem; /* 32px */

    line-height: 1.3;

}

h3 {

    font-size: 1.75rem; /* 28px */

    line-height: 1.4;

}

h4 {

    font-size: 1.5rem; /* 24px */

    line-height: 1.5;

}

h5 {

    font-size: 1.25rem; /* 20px */

    line-height: 1.6;

}

h6 {

    font-size: 1rem; /* 16px */

    line-height: 1.7;

}

p {

    font-size: 1rem; /* 16px */

    line-height: 1.5;

}

Best Practices per l'Utilizzo dei Font

Coerenza Tipografica

Mantenere la coerenza tipografica su tutto il sito è fondamentale per creare un'esperienza utente armoniosa. Utilizzare uno o due font principali e variarne le dimensioni e i pesi può aiutare a creare gerarchia e struttura nel contenuto senza compromettere la leggibilità.

Strumenti e Tecniche di Testing

Per assicurarsi che i font scelti siano compatibili, leggibili e accessibili, è fondamentale utilizzare strumenti e tecniche di testing durante il processo di sviluppo del sito web. Strumenti come Google Fonts e Adobe Fonts offrono anteprime dettagliate e opzioni di Test su diverse piattaforme e dispositivi. Inoltre, servizi di testing cross-browser come BrowserStack o CrossBrowserTesting permettono di verificare come il sito e i suoi font appaiono su vari browser e dispositivi.

Test di Usabilità

Prima di finalizzare la scelta dei font, è importante condurre test di usabilità per assicurarsi che siano leggibili per tutti gli utenti. Ottenere feedback dagli utenti reali può rivelare problemi di leggibilità che potrebbero non essere evidenti durante la fase di design.

Ottimizzazione delle Performance

I web font possono influenzare le performance del sito. Utilizzare tecniche di ottimizzazione come il caricamento asincrono e la compressione dei font può aiutare a migliorare la velocità di caricamento delle pagine senza sacrificare la qualità tipografica.

Rapidità di Caricamento dei Web Font

Un altro aspetto cruciale nella scelta dei font per il web è la velocità di caricamento. I web font devono essere caricati rapidamente per evitare ritardi che potrebbero compromettere l'esperienza utente. I tempi di caricamento prolungati non solo possono irritare gli utenti, ma possono anche influire negativamente sul posizionamento del sito nei risultati dei Motori di ricerca, poiché la velocità del sito è un fattore di ranking importante per Google.

Esistono diverse tecniche per ottimizzare il caricamento dei font. Ad esempio, l'utilizzo di font compressi (woff o woff2) può ridurre significativamente la dimensione dei file dei font, accelerando così i tempi di caricamento. Inoltre, il caricamento asincrono dei font permette al resto del contenuto della pagina di caricarsi senza attendere il download completo dei font, migliorando ulteriormente la percezione di velocità da parte dell'utente.

Può influire negativamente il Font sui Core Vitals di Google?

I Core Web Vitals sono una serie di metriche definite da Google per misurare la qualità dell'esperienza utente su una pagina web. Queste metriche si concentrano principalmente su tre aspetti: velocità di caricamento, interattività e stabilità visiva della pagina. La scelta dei font può avere un impatto significativo su questi aspetti e, di conseguenza, sui Core Web Vitals. In questo articolo, esploreremo come i font possono influire negativamente su queste metriche e quali pratiche adottare per mitigare eventuali problemi.

Largest Contentful Paint (LCP)

Il Largest Contentful Paint (LCP) misura il tempo necessario per il caricamento dell'elemento più grande visibile nell'area di visualizzazione della pagina. Questo può includere immagini, video o blocchi di testo. Un tempo di LCP ottimale dovrebbe essere inferiore a 2.5 secondi. Font non ottimizzati possono rallentare il caricamento del contenuto principale, influenzando negativamente il LCP.

First Input Delay (FID)

Il First Input Delay (FID) misura il tempo che intercorre tra la prima interazione dell'utente con la pagina (come un clic su un link) e il momento in cui il browser risponde a tale interazione. Un FID ottimale dovrebbe essere inferiore a 100 millisecondi. Sebbene i font abbiano un impatto minore sul FID rispetto ad altre risorse, il caricamento pesante di font può comunque contribuire a un ritardo nella reattività della pagina.

Cumulative Layout Shift (CLS)

Il Cumulative Layout Shift (CLS) misura la stabilità visiva della pagina, valutando quanto spesso gli elementi della pagina si spostano mentre essa è in caricamento. Un punteggio CLS ottimale dovrebbe essere inferiore a 0.1. Il caricamento asincrono o tardivo dei font può causare spostamenti del layout, peggiorando il punteggio CLS.

Come i Font Possono Influire sui Core Web Vitals

Dimensione dei File dei Font

I file dei font possono essere relativamente grandi, specialmente se includono molte varianti di stile (grassetto, corsivo, ecc.) o supportano più set di caratteri. File di grandi dimensioni possono aumentare i tempi di caricamento, influenzando negativamente il LCP. Per mitigare questo problema, è consigliabile utilizzare font compressi (formati woff o woff2) e limitare il numero di varianti di stile caricate.

Caricamento dei Font

Il modo in cui i font vengono caricati può influire significativamente sulle performance del sito. Il caricamento sincrono dei font può bloccare il rendering della pagina finché i font non sono completamente caricati, causando un ritardo nel LCP. Al contrario, il caricamento asincrono permette al contenuto di testo di essere visualizzato immediatamente, migliorando i tempi di caricamento percepiti. Utilizzare la proprietà font-display con il valore swap può aiutare a ridurre l'impatto negativo, garantendo che il testo venga visualizzato immediatamente con un font di riserva fino a quando il font personalizzato non è caricato.

Flash of Unstyled Text (FOUT) e Flash of Invisible Text (FOIT)

Il Flash of Unstyled Text (FOUT) si verifica quando il browser mostra un font di riserva fino a quando il font personalizzato non è caricato. Questo può causare un cambiamento improvviso nello stile del testo una volta che il font personalizzato diventa disponibile, influenzando il CLS. Il Flash of Invisible Text (FOIT), d'altra parte, si verifica quando il testo rimane invisibile finché il font personalizzato non è completamente caricato, causando un ritardo nella visualizzazione del contenuto. Entrambi i fenomeni possono avere un impatto negativo sui Core Web Vitals.

Migliori Pratiche per l'Utilizzo dei Font

Utilizzare Font di Sistema

I font di sistema sono già caricati sul dispositivo dell'utente, il che elimina i tempi di download e riduce significativamente i tempi di caricamento della pagina. Font come Arial, Helvetica, e Times New Roman sono esempi di font di sistema comunemente utilizzati.

Ottimizzare i Web Font

Per utilizzare font personalizzati senza compromettere le performance, è essenziale ottimizzare i web font. Questo può includere:

  • Compressione dei file dei font: Utilizzare formati compressi come woff e woff2.
  • Subset dei caratteri: Creare versioni dei font che includono solo i caratteri necessari per il sito.
  • Caricamento asincrono: Implementare tecniche come il caricamento asincrono per ridurre i tempi di blocco del rendering.

Implementare la Proprietà font-display

L'uso della proprietà font-display nel CSS può aiutare a gestire meglio il comportamento di caricamento dei font. Valori come swap o fallback possono migliorare la leggibilità e ridurre i tempi di caricamento percepiti:

@font-face {

  font-family: 'MyCustomFont';

  src: url('/mycustomfont.woff2') format('woff2');

  font-display: swap;

}

Bibliografia

  • Robert Bringhurst - The Elements of Typographic Style, Hartley & Marks Publishers
  • Ellen Lupton - Thinking with Type: A Critical Guide for Designers, Writers, Editors, & Students, Princeton Architectural Press
  • Ilene Strizver - Type Rules! The Designer's Guide to Professional Typography, Wiley
  • Stephen Coles - The Anatomy of Type: A Graphic Guide to 100 Typefaces, Harper Design
  • Gerrit Noordzij - The Stroke: Theory of Writing, Hyphen Press

FAQ

Qual è il miglior font per migliorare la leggibilità su dispositivi mobili?

Il miglior font per dispositivi mobili è generalmente un font Sans Serif. La loro struttura semplice e chiara è altamente leggibile su schermi piccoli. Esempi popolari includono Arial, Helvetica e Roboto.

Come posso garantire che il mio sito web sia accessibile a utenti con disabilità visive?

Per garantire l'accessibilità, utilizza font leggibili con un buon contrasto colore, dimensioni del font adeguate e evita l'uso di testi in immagine. Inoltre, assicurati che il tuo sito sia compatibile con screen reader e altri strumenti di assistenza.

È meglio utilizzare un font unico o una combinazione di font sul mio sito web?

È consigliabile utilizzare una combinazione di uno o due font principali per mantenere la coerenza e creare una gerarchia visiva. Troppi font possono rendere il sito disordinato e difficile da leggere.

Quali sono le differenze principali tra i font Serif e Sans Serif?

I font Serif hanno piccole linee decorative alla fine delle lettere, conferendo un aspetto tradizionale e formale. I font Sans Serif, invece, sono privi di queste linee, risultando in un aspetto più moderno e pulito, ideale per la lettura su schermo.

Come influisce la scelta del font sulle performance del sito?

La scelta del font può influire sulle performance del sito in termini di tempo di caricamento. I web font devono essere ottimizzati e compressi per minimizzare l'impatto sulle performance. L'uso di tecniche di caricamento asincrono può aiutare a migliorare i tempi di caricamento complessivi.

Come posso migliorare la leggibilità del testo sul mio sito web?

Per migliorare la leggibilità, scegli font chiari e leggibili, utilizza dimensioni del font adeguate e un buon contrasto colore. Assicurati di mantenere una buona interlinea e testare la leggibilità su diversi dispositivi.

Perché è importante testare i font su diversi dispositivi?

Testare i font su diversi dispositivi è cruciale per garantire che siano leggibili e visualizzati correttamente su tutte le piattaforme. Dispositivi diversi possono rendere i font in modo diverso, influenzando la leggibilità e l'esperienza utente.

Quali sono i font più adatti per un sito web aziendale?

Per un sito web aziendale, è consigliabile utilizzare font professionali e leggibili come Arial, Helvetica o Times New Roman. Questi font trasmettono un senso di autorità e professionalità, migliorando la leggibilità e l'estetica del sito.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Contattaci

Contattaci al numero verde gratuito 800 119 270 o compila il Form per richiedere un preventivo gratuito

Formula di acquisizione del consenso dell'interessato

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie)

 

Prenota una consulenza gratuita